Salina Isole Barche Panorama

Cosa vedere alle Isole Eolie in 7 giorni

Aggiornato a Maggio 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 172 viaggiatori.
Cosa vedere alle Isole Eolie in 7 giorni. Itinerario dei posti, le isole e le spiagge da non perdere assolutamente. Consigli utili e costi per visitare le Isole Eolie in una settimana

Salina Isole Barche PanoramaLe sette isole Eolie, dichiarate Patrimonio UNESCO, al largo della costa della Sicilia, sono riconosciute come un complesso naturale straordinario per la bellezza selvaggia dei luoghi e per i fenomeni vulcanici che vi si possono osservare. Tra tutte, Lipari è l'isola maggiore ed anche il centro in cui sono susseguite tutte le civiltà. L'isola è anche famosa per le cave di pomice dove tantissime persone hanno lavorato negli anni, mentre Salina è l'isola più verde e in cui si può toccare l'acqua caldissima. Alicudi e Filicudi sono le più selvagge e incontaminate di tutto l'arcipelago, Panarea, con i suoi famosi faraglioni, offre qualsiasi tipo di attrattiva, infine Stromboli e Vulcano sono famose in tutto il mondo per i loro crateri.

Continuate a leggere per scoprire cos'altro le rende speciali e quindi cosa vedere alle Isole Eolie in 7 giorni.

Giorno 1

Mostra Mappalipari castelloFoto di Ji-ElleIniziate da Lipari, dalla Basilica Concattedrale di San Bartolomeo, il principale luogo di culto dell'intero arcipelago.
Successivamente dirigetevi verso il vicinissimo Castello di Lipari. Al suo interno potrete osservare una fortificazione d'epoca tardo romana e il museo archeologico eoliano Bernabò Brea (tutti i giorni 9:00-19:30). Completate la mattinata visitando il Parco Archeologico di Diana: troverete circa 50 metri di mura urbiche risalenti al IV secolo a.C. e all'Età Greca.

Per il pranzo recatevi presso Mancia E Fui, spendendo €5,00 per un rustico o un arancino.
Qui vi trovate lungo il Corso Vittorio Emanuele II che, assieme alla via Garibaldi, è il centro assoluto dell'isola e posto ricco di negozietti e servizi di tutti i tipi. Per il pomeriggio dedicatevi al relax presso la splendida Spiaggia di Canneto, che raggiungerete in 8 minuti in scooter. E' una spiaggia attrezzata di lettini, ombrelloni e bar di ogni tipo, oltre che in grado di offrire una mare a dir poco limpido e cristallino.

Cenate presso Ritrovo Calandra Lipari dove poter consumare piatti a base di piatti di pesce oppure un'ottima pizza (circa €20,00 a testa).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 4,8 km / 1 h
  • Luoghi visitati: Basilica Concattedrale di San Bartolomeo (gratuito), Castello di Lipari (gratuito), Museo archeologico eoliano Bernabò Brea (€6,00), Parco Archeologico di Diana (gratuito), Corso Vittorio Emanuele II (gratuito), Spiaggia di Canneto (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €35,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Lipari e Vulcano: gita di 1 giorno da Milazzo
  • Dove mangiare: Pranzo presso Mancia E Fui (Ottieni indicazioni), Cena presso Ritrovo Calandra Lipari (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

Mostra Mappalipari spiaggia scogliDedicate il secondo giorno esplorando le altre spiaggie di Lipari.
Partite quindi dalla Spiaggia della Papesca immersa nella zona delle cave di ossidiana e pomice, una "spiaggia bianca" che si riversa sul mare blu. Dopo un bagno veloce, spostatevi con il vostro scooter verso la Spiaggia di Porticello, tramite SP180, impiegando circa 7 minuti: si tratta di una spiaggia fatta di ghiaia e caratterizzata anche'essa dalla pietra pomice.

Pranzate da Mr. Baffo al Porticello, con piatti tipici della tradizione siciliana (spesa media €10,00).
Continuate il vostro tour fermandovi alla Spiaggia Acquacalda, fatta di ghiaia e sassi, vede un litorale stretto ma molto lungo ed è famosa per essere una delle più suggestive.
Proseguite verso sud visitando la Chiesa di Maria Santissima della Purità e continuate poi seguendo la SP179 fino alla Spiaggia Valle Muria, situata tra due promontori rocciosi, ossia i faraglioni di Pietra Menalda e di Pietra Lunga. Infine, spostatevi verso la Spiaggia di Praia di Vinci: da lì potrete assistere ad uno dei tramonti più suggestivi in assoluto.

Sera in centro per cenare presso Ristorante Nenzyna, con piatti a base di pesce freschissimo (a partire da €18,00 a persona).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 29,9 km / 58 min in auto
  • Luoghi visitati: Spiaggia della Papesca (gratuito), Spiaggia di Porticello (gratuito), Spiaggia Acquacalda (gratuito), Chiesa di Maria Santissima della Purità (gratuito), Spiaggia Valle Muria (gratuito), Spiaggia di Praia di Vinci (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Card, ticket e tour consigliati: tour di Lipari e Vulcano da Taormina
  • Dove mangiare: Pranzo presso Mr. Baffo al Porticello (Ottieni indicazioni), Cena presso Ristorante Nenzyna (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappaisola di vulcano 1Foto di Ghost-in-the-ShellTerza giornata alla scoperta della vicinissima isola di Vulcano: è collegata a Lipari dai traghetti della compagnia Liberty Lines (10 min, biglietti €6,00 a tratta).

Una volta attraccati al porto, preparatevi per un'escursione a piedi al Gran Cratere della Fossa, impiegandoci circa 45 minuti. Alla fine del percorso giungerete alla sommità del vulcano, ossia il punto più alto da cui potrete osservare l'intera isola.

Rientrate quindi verso il porto e pranzate da Ristorante La Forgia di Pagliaro Maurizio (€25,00).
Nel primo pomeriggio dirigetevi verso i famosi Fanghi di Vulcano. Qui moltissimi accorrono ogni anno per immergersi in questi fanghi che pare abbiano dei benefici importantissimi sulla pelle e le ossa.
Dedicatevi poi all'assoluto relax nella vicina spiaggia Spiaggia Sabbie Nere, spiaggia di origine vulcanica e attrezzata di ombrelloni e lettini. Nel tardo pomeriggio incamminatevi in 15 minuti a piedi verso la Valle dei Mostri: vi imbatterete in questa splendida valle e le sue particolarissime formazioni di materiale roccioso, la cui forma le fa assomigliare ad animali e creature mitologiche.

Alla sera andate a cenare presso Il Palmento, dove assaggiare un'ottima pizza (€10,00).

In sintesi:

Giorno 4

Mostra Mappasalina isole barche panorama 1Oggi si va alla scoperta dell'Isola di Salina: seconda per estensione dell'intero arcipelago (da Lipari €9,00 a tratta).

Attraccati allo Scalo di Santa Marina, noleggiate uno scooter (costo medio €15,00 a giornata) e dirigetevi verso Malfa (15 minuti), piccolo borgo caratterizzato da abitazioni dal colore bianco.
Continuate verso Pollara, una piccolissima frazione diventata famosa per essere stata la location in cui venne girato il famoso film "Il Postino". La sua spiaggia è una delle più famose dell'arcipelago, con il suo colore dorato su cui cade a strapiombo una parete rocciosa maestosa.

Proseguite fino a Leni e pranzate presso Le tre Pietre (a partire da €25,00). Il nome di questa borgata deriva dal greco lenós (torchio), nome connesso alla produzione (ancora oggi praticata) di vino ed olive.
Dirigendosi verso il porto vi troverete nella piccola frazione di Rinella, un piccolissimo borgo di pescatori in cui ammirare una spiaggia di sabbia nera elegantemente incastonata tra le grotte scavate nelle rocce. Tornando indietro, vi imbattete nella frazione di Valdichiesa, dove potrete visitare il Santuario della Madonna del Terzito. Da qui ripartite dirigendovi verso la località di Lingua, piccola frazione di Santa Marina, un particolare borgo di pescatori conosciuto per la presenza di un laghetto naturale di acqua salmastra oggi riserva naturale (che attira gli appassionati di Bird Watching).

In tardo pomeriggio rientrate a Santa Marina per cenare presso Porto Bello, splendido locale affacciato sul porticciolo (costo medio €25,00).

In sintesi:

Giorno 5

Mostra Mappacala junco panarea 1Foto di Ghost-in-the-ShellIl quinto giorno è dedicato a Panarea, l'isola più antica dell'arcipelago (da Lipari €11,00 a tratta).

Attraccati al porto, a circa 15 minuti a piedi troverete il piccolo centro di Ditella, famoso per le sue sorgenti termali e per le fumarole della Spiaggia Calcara, dove osservare il fenomeno del surriscaldamento del suolo. Dopo questa particolare esperienza, rientrate nella località di San Pietro.
Proseguite verso Drautto (15 minuti), l'altra zona di Panarea che raggiungete tramite una via panoramica, con direzione Caletta dei Zimmari, luogo da sogno dove fare un tuffo nelle fresche acque e rilassarvi potendo usufruire anche di vari servizi presenti in spiaggia.

Pranzate da Ristorante Zimmari (€20,00 a persona).
Raggiungete poi Punta Milazzese, e seguite un antico sentiero vi condurrà infine a Cala Junco, sicuramente la baia più bella dell'intero arcipelago: si tratta di un "anfiteatro naturale" fatto da rocce che accerchiano una piscina naturale. Dopo dei momenti di sano relax, rientrate verso San Pietro.

Cenate da La Delizie Di Nonna Pasqualina, dove poter assaggiare le polpette di melanzane, gli involtini di zucchine o i famosi arancini (€18,00 a persona).

In sintesi:

Giorno 6

Mostra Mappastromboli sicilia vulcano montagna 1Sesto giorno dedicato all'Isola di Stromboli. Traghetto da Lipari, 45 min, €18,00 a tratta.

Attraccati al mattino presto a Punta Scari, dirigetevi verso il centro abitato e arriverete in Piazza San Vincenzo. Fate un giro di perlustrazione nei dintorni e raggiungete la Cappella della Madonna Pellegrina, poco conosciuta ma famosa tra i locali per offrire una vista magnifica sul panorama circostante.

Per pranzo fermatevi da Pardès (in media €20,00).
Nel primo pomeriggio quindi spostatevi presso la zona di Piscità, una zona residenziale che è nota per le sue numerose calette di spiagge nere incastonate tra la pietra lavica, dove potrete godere dell'acqua cristallina e limpida delle calette, a tratti sabbiose e a tratti rocciose. Fermatevi a Spiaggia Lunga.
Rientrate in Piazza San Vincenzo e alle 17:30/18:00 partite per un trekking al tramonto a Sciara del Fuoco; il punto di osservazione si trova a un'altezza di 400 m slm. Per recarsi in questa zona dovrete necessariamente affidarvi ad una guida!

Dato che l'escursione ha una durata di 5 ore e la partenza è prevista intorno alle 18:00, portatevi la cena al sacco, che potrete acquistare nei diversi forni nel centro del paese prima di partire.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 4,3 km / 59 min + escursione di 5 ore alla Sciara del Fuoco
  • Luoghi visitati: Piazza San Vincenzo (gratuito), Cappella della Madonna Pellegrina (gratuito), Piscità (gratuito), tour guidato Sciara del Fuoco (€25,00)
  • Spesa giornaliera: €60,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Stromboli: trekking al tramonto a Sciara del Fuoco
  • Dove mangiare: Pranzo presso Pardès (Ottieni indicazioni), Cena al sacco

Giorno 7

Mostra Mappafilicudi isolaFoto di UnukornoL'ultimo giorno va dedicato a Filicudi, una delle isole più occidentali e selvagge dell'arcipelago (da Lipari traghetto €15,80 a tratta, 1 h 15 min).

Una volta arrivati noleggiate uno scooter (€15,00 al giorno) e dirigetevi verso Monte Guardia e raggiungete la Rocca di Ciavole, piccola contrada caratterizzata da casette bianche isolane. Proseguite poi verso nord, passando per Valdichiesa, dove visitare la chiesa novecentesca di Santo Stefano, fino ad arrivare al villaggio fantasma di Zucco Grande, punto da cui parte un sentiero lungo circa 2 Km che si snoda appunto tra Zucco Grande, Vallone Fontanella e Case Ficcarisi, luogo perfetto per fare una piccola e piacevole escursione a piedi.

Arrivata l'ora di pranzo, raggiungete Pecorini pranzate da Pensione Ristorante La Sirena (€10,00).
Visitate il piccolo borgo di pescatori e dedicate qualche ora al relax in spiaggia e poi raggiungete Stimpagnato da cui si giunge, tramite di una scalinata in pietra lavica, alla suggestiva Montagnola, da cui potrete ammirare un paesaggio davvero spettacolare all'ora del tramonto.

Rientrate quindi al porto e cenate Filicudi - da Nino sul Mare (da €15,00) con una bella vista sul porto.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 11,7 km / 3 h 24 min
  • Luoghi visitati: Monte Guardia (gratuito), Rocca di Ciauli (gratuito), Contrada Liscio (gratuito), Valdichiesa (gratuito), Pecorini (gratuito), Stimpagnato (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €70,00
  • Dove mangiare: Pranzo presso Pensione Ristorante La Sirena (Ottieni indicazioni), Cena presso Filicudi - da nino sul mare (Ottieni indicazioni)

Quanto costa una settimana alle Isole Eolie

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €240,00 €210,00 €100,00 €30,00 €580,00 €82,00
Medio €420,00 €420,00 €100,00 €30,00 €970,00 €138,00
Lusso €900,00 €700,00 €100,00 €30,00 €1.730,00 €247,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Le Isole Eolie, soprattutto in estate, sono una meta molto ambita, questo può portare i prezzi a lievitare. Ma, prenotando con anticipo, riuscirete a trovare molte offerte. Soggiornando in piccoli e caratteristici troverete camera a partire da €35,00.

Per raggiungere Lipari, il punto di partenza migliore è Milazzo ma, se dovete arrivare in Sicilia in aereo, la soluzione migliore è atterrare a Catania e raggiungere poi Messina (treno diretto €8,40 a tratta). Da Messina potete prendere il traghetto diretto per Lipari (3 h 35 min, €31,00 a tratta). Sulle isole potrete poi spostarvi a piedi o noleggiando uno scooter (da €15,00 al giorno), sicuramente la soluzione migliore! Per muovervi nell'arcipelago potete fare affidamento sui numerosi traghetti ed aliscafi.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare le Isole Eolie: il periodo perfetto è tra maggio e ottobre, in particolare in questi due mesi si può godere di temperature miti e rilassarsi senza la paura di imbattersi in flussi di turisti - scopri di più
  • Come arrivare: con aliscafi o traghetti. Il porto di riferimento è quello di Milazzo dal quale partono le compagnie Siremar, Ustica Lines e Snav (biglietto sola andata €21,00 circa), tuttavia sono collegate anche Messina, Palermo e Napoli
  • Dove dormire: Lipari è l'isola meglio collegata e dotata di servizi e comfort come supermercati, locali notturni, ospedale, farmacie ed anche un teatro all'aperto; tuttavia anche le altre isole sono veri e propri paradisi terrestri. La scelta dipende molto dal tipo di vacanza
  • Come muoversi: non tutte le strade, in particolare sulle isole più selvagge, sono asfaltate o comunque percorribili con un'auto. Meglio affittare uno scooter (da €15,00 al giorno) o una bicicletta (€10,00 al giorno, da €25,00 per bici elettriche); in alternativa auto a noleggio (a partire da €30,00 al giorno) o taxi. In alcune isole non è addirittura possibile muoversi con mezzi, quindi l'unico modo di esplorarle è a piedi
  • Card e pass consigliati: non ci sono pass o city card per l'isola, ma qui potrete prendere parte a tantissime esperienze ed attività, tra escursioni nei diversi centri abitati, uscite in barca, degustazioni e tour panoramici in bus. Potete prenotare tutte le vostre attività comodamente online e prima di partire
Scopri la Guida Smart di Isole Eolie

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Isole Eolie

Torna su