Dove e quando conviene partire per la Thailandia?

Voglia di un viaggio nel sud est asiatico, nel paradiso tropicale thailandese? Ecco alcuni piccoli consigli per un viaggio fai da te, per risparmiare fino a 300 euro ed avere massima libertà di movimento!


Partire per la Thailandia per una vacanza è sempre piacevolissimo e sono diversi i tour operator che offrono pacchetti completi con partenza dalle principali città italiane per raggiungere questo angolo di pace.
Naturalmente è possibile anche organizzarsi da soli risparmiando certe cifre e soprattutto assicurandosi una maggiore libertà per quanto concerne le cose da fare e da vedere. I voli Bangkok sono in assoluto quelli più convenienti rispetto a quelli per Phuket, Chiang Mai e Koh Samui.
Realizzando una ricerca di biglietti aerei Roma Fiumicino e Milano Malpensa risultano essere gli aeroporti dove costa di meno partire per la Thailandia, seguiti da Venezia, Milano Linate, Bergamo Orio al Serio, Firenze, Pisa, Genova, Verona, Bologna, Napoli e Palermo.
Per quanto siano disponibili voli diretti che permettono di raggiungere la Thailandia da Roma e Milano in 10-12 ore, optando per soluzioni con uno scalo s'impiegheranno si 15-16 ore, ma al contempo si riuscirà a risparmiare in media circa 300 € tra andata e ritorno. Si può viaggiare facendo anche due scali, ma le poche decine di euro risparmiate porterebbero ad oltre 20 ore di sola andata.
Rispetto al passato, la Thailandia è molto più servita dall'Italia, e da Roma e Milano, anche prenotando pochi giorni prima della partenza, è possibile trovare diverse soluzioni anche a 280 € a tratta, cifra di poco superiore alla media annuale.
Paradossalmente insomma la Thailandia nonostante la distanza e i prezzi, si dimostra oggi perfetta per una vacanza anche last minute. Nel corso dell'anno non sono tantissime le variazioni di prezzo e di fatto prenotando con qualche mese d'anticipo si riesce a pagare 260-280 € a tratta partendo dai principali aeroporti italiani.
La Thailandia presenta uno dei climi più vari di tutto il comparto asiatico sudorientale, complessivamente identificabile tra il tropicale e l'equatoriale. In generale è possibile distinguere due stagioni, ovvero una più asciutta ed una molto piovosa che si manifesta durante il nostro periodo estivo. La temperatura media annua in Thailandia è di 27,5 °C e complessivamente i mesi da evitare in quanto molto piovosi risultano essere maggio, agosto ed ottobre. Consigliatissimo insomma per una vacanza thailandese, il periodo che coincide con le nostre stagioni più rigide.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su