Una giornata su e giù tra le meravigliose colline delle Langhe

28 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 1 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 1€ a 250€ Diario di viaggio insiema aCON CHI In coppia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
A circa un oretta di distanza da Torino, le Langhe sono una fantastica occasione per scoprire il patrimonio culturale e i prodotti d’eccellenza del territorio piemontese:
i pregiati vini del Barolo e del Barbaresco, il tartufo bianco d’Alba e la nocciola “tonda e gentile” hanno reso celebre questa terra in tutto il mondo.
Che le Langhe siano un posto amato e meraviglioso è ormai risaputo: paesaggi, storia, borghi fuori dal tempo, cibo e vino di qualità.

Stati Visitati: Italia

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
Anna Mustari Anna Mustari Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Partenza la mattina alle 08:30 da Torino, prima tappa imperdibile: Barolo.
In una visita nelle langhe non può mancare una sosta nel paese che dà il nome al vino Piemontese più celebre, un dei più pregiati del mondo.
In questo piccolo paese circondato dalle colline pettinate dai filari delle viti, troverete un atmosfera magica, quasi internazionale, è facile infatti sentire parlare tedesco, francese o americano.
La struttura che spicca di più è sicuramente il meraviglioso castello, nel castello troverete il Wimu, un museo interattivo preogettato da Francois Confino, che ha curanto anche gli allestimenti dei Museo del cinema e dell’Auto di Torino.
Terminata la visita potrete degustare diverse qualità di Barolo nell’enoteca sottostante: vi verrà fornita una tessera elettronica con il credito che desiderate e potrete servirvi da soli (2 o 3 euro il prezzo per la sigola degustazione).
Castello di Barolo: Enoteca Regionale e WiMu il Museo del Vino (Orario 10:30 – 19 tutti i giorni). Ingresso 8 €. Accanto museo del cavatappi.
Seconda tappa: La Morra. Lungo la strada tra Barolo e La Morra consiglio una sosta alla Cappella Colorata o Cappella del Brunate opera di Sol LeWitt, è la chiesetta più colorata d’Italia ed è davvero unica nel suo genere.
Arrivati a La Morra ci siamo subito diretti sul famoso Belvedere: il Balcone delle Langhe (piazza con vista panoramica), ci siamo poi goduti una passeggiate dal centro storico ai sentieri delle vigne dove abbiamo trovato un posto panoramico perfetto per fare il nostro pic-nic all’ombra di un albero e immersi in un atmosfera davvero magica: aria fresca, suoni e profumi della natura.
Subito dopo pranzo ci siamo diretti al meraviglioso Castello di Grinzane Cavour, per i più curiosi questo castello è stato la location di alcune puntate di Masterchef Italia.
La visita al Castello ed Enoteca Regionale costa 5 € (Orario 9.30 – 18 Martedì chiuso), suggerisco poi una breve sosta alla Tenuta di Fontanafredda (Serralunga d’Alba): il fiabesco parco con il laghetto e il bosco dei pensieri (passeggiata 30 min).
La nostra ultima tappa è stata Alba, ad Alba è nata la Nutella giusto per farvi capire il moooood: abbiamo fatto un giro nel piccolo gioiello del centro storico (Cattedrale, Via Maestra, Chiesa di S. Giuseppe, Piazza Ferrero).
Per cena consiglio l’Osteria dei sognatori o da Fabio al Civico 11, entrambi in centro. Mangerete bene senza essere spennati.

Vota diario

Mi Piace

Ti è piaciuto questo diario? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace