Sei giorni in Croazia

9 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 6 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 501€ a 1.000€ Diario di viaggio insiema aCON CHI In coppia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
La Croazia è da anni una meta gettonatissima dagli italiani, perfetto connubio tra vacanza low cost e panorami stupendi. Io non c’ero mai stata prima di quest’anno e ho scelto proprio la Croazia, così proprio perché non l’avevo mai visitata e convinta dagli stupendi racconti di viaggio di amici, reduci da numerose trasferte al di la del mare Adriatico.
Qui di seguito troverai alcune mie considerazioni sul viaggio che si è svolto a metà agosto 2019 ed alcuni consigli che spero possano esserti utili per pianificare il tuo viaggio in Croazia o ispirati a partire.
Purtroppo, mi sono goduta la Croazia per una misera settimana, non certamente un periodo lungo ma sufficiente per farmene innamorare.
Consapevole di non avere molto tempo a disposizione mi sono organizzata un itinerario interessante, volevo vedere quanto più possibile ma volevo anche rilassarmi un po’ al mare.
Luglio e Agosto sono i mesi più affollati. La Croazia è letteralmente presa d’assalto dai turisti e rischi di trovare sempre molta gente dappertutto. Ciò nonostante ho visto luoghi talmente belli che la folla non ha per nulla rovinato il ricordo che ne conservo. Questo è il bello della Croazia!

Ad ogni modo, se pensate che troppa gente possa infastidirvi, consiglio di visitarla verso maggio, giugno o settembre, quando la maggior parte dei vacanzieri sarà rientrata o non ancora partita.

Il mio viaggio inizia al Porto di Ancona, da dove parte il traghetto che porta a Spalato.

Già prima di attraccare, capisci che stai arrivando in un posto bellissimo: la vista della città dal mare è uno spettacolo. Spicca alto il campanile veneziano su un lungomare disseminato di palme, ed i tetti rossi delle case in mezzo.

L’itinerario parte da qui, Spalato due giorni interi alla scoperta della città e dei suoi dintorni.
Ho alloggiato in un bel appartamento proprio sul lungomare, posizione fantastica e vicina a tutte le attrazioni principali.

Stati Visitati: Bosnia-Erzegovina, Croazia

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
Lety goes on Lety goes on Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

SPALATO
Spalato, Split in croato, è davvero un gioiello: il centro storico corrisponde all’antico Palazzo di Diocleziano, una costruzione titanica che si estendeva per 31.000 metri quadrati.
La città si dirama in centinaia di stradine che si intersecano tra loro ed è bellissimo girare un po a destra un po a sinistra per vederle tutte.

Monumenti e attività imperdibili a Spalato:

- Passeggia a Riva (lungomare) e prenditi un caffè vista mare e barche;
- Visita la Cattedrale di San Doimo e Sali sul campanile per una veduta mozzafiato della città.
- Perditi tra i vicoletti della città e pranza in un risorantino tipico
- Fermati al Peristilio del palazzo di Diocleziano (piazza principale della città e luogo di ritrovo diurno e serale)
- Scendi nei sotterranei del Palazzo e fai shopping alle bancarelle
- Sali il Colle di Marjan per una strepitosa vista dall’alto della città che si butta nel mare. Non nego che la salita è un po faticosa sotto il sole agostano, ma ne vale davvero la pena!
- Sei fan di Game of Thrones: a Spalato puoi visitare un Museo dedicato interamente alla serie, lo riconoscerai di sicuro dall’enorme testa di drago in vetrina! Si trova in Bosanska ul. 9, 21000, Split aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 22 e la domenica dalle 9 alle 12. Costo 100 kune.

Giorno 2

SPALATO, TROGIR E LA BLU LAGOON
Dopo una buona colazione in un baretto a Riva ed un giretto per i negozi del centro, mi reco al luogo di ritrovo per partire per la gita via mare di mezza giornata alla scoperta di un paio di isolette vicine a Split.

Parto in gommone dapprima per Trogir e poi alla volta nella splendida laguna blu.
Trogir, patrimonio UNESCO, è un’isoletta collegata alla terraferma da un ponte artificiale è facile arrivarci anche con l’auto. Arrivando dal mare, è sicuramente molto più bello.
La Laguna Blu è letteralmente un paradiso. Una spiaggia meravigliosa dove ti puoi rilassare a riva e fare il bagno nelle sue acque cristalline.

Sarebbe stato molto difficile (o incerto) organizzare questo viaggio in barca con un tour operator croato locale, ma per fortuna mi sono ricordata di getyourguide! Non è la prima volta che prenoto un’escursione con questo sito e mi trovo molto bene! Lo consiglio vivamente e lo userò di nuovo!

Giorno 3

VIAGGIO IN AUTO DA SPALATO – MOSTAR – DUBROVNIK
Il terzo giorno è stato il più stancante, 6 ore di auto totali ma un altro Paese da aggiungere alla mia lista, la Bosnia ed Erzegovina.
A pranzo mi sono fermata a Mostar, una città che volevo vedere da tempo, ricca di storia e bellezza.
La città di Mostar è una delle destinazioni più popolari della Bosnia ed Erzegovina, poco distante dalla celebre Medjugorje, meta di pellegrinaggio cristiano.
Dopo un tragitto sofferto, chilometri di curve e caldo soffocante, arriviamo qui a Mostar, nella sua città vecchia dove Oriente ed Occidente si incontrano. Con strade acciottolate, vecchi edifici in pietra e il suo bellissimo ponte che attraversa il pittoresco fiume Neretva, questa città sembra essere stata strappata dalle pagine di una fiaba.
Lo Stari Most, il Ponte Vecchio, attira migliaia di visitatori all’anno è il monumento numero uno della visita, anche se il fascino di Mostar si estende ben oltre l’arco appuntito di questo ponte. L’alta stagione per il turismo è durante i mesi di luglio e agosto. Durante questo periodo, aspettati grandi folle e temperature calde. I mesi migliori per visitare Mostar sono maggio, giugno e settembre, quando il clima è piacevole ma si evitano le folle di punta dell’estate. In aprile e ottobre, ci sono più possibilità di pioggia, ma Mostar tende a essere molto più tranquilla con meno turisti.

Quanto tempo dovresti visitare Mostar?

Idealmente, un giorno intero con un pernottamento è perfetto. Questo ti dà il tempo sufficiente per esplorare la Città Vecchia e le sue bellezze. Soggiornare qui la notte ti dà anche la possibilità di guardare il tramonto a Mostar, dalla riva del fiume o da un bar che si affaccia sul ponte.

Giorno 4

DUBROVNIK LA CITTÀ VECCHIA
Se, come me arrivi in auto, ti consiglio di scegliere un hotel fuori dal centro storico e che sia vicino ad un parcheggio gratuito, parcheggiare a Dubrovnik puo’ diventare presto un salasso inatteso.
Io ho soggiornato presso ZoomZoom Apartment e mi sono trovata molto bene: posizione buona, camera moderna e confortevole, prezzo nella media e parcheggio gratuito.
Per tutti gli spostamenti che sarebbero stati faticosi a piedi, visto che la città è un sali e scendi continuo, mi sono affidata ad Uber. Vi consiglio di scaricare l’applicazione per spostarvi più facilmente nelle città servite dal servizio.

Monumenti e attività imperdibili a Dubrovnik:

- Attraversa il Pile Gate, la porta della città vecchia e immergiti nella bellezza di questa piccola città, riuscirai a fare tutto in una giornata:
- Passeggia sulle mura della città vecchia e ammira la vista sul mare;
- Passa e il West Harbour e raggiungi Fort Loverijenac da dove ammirerai uno stupendo panorama sulla città;
- Visita il palazzo del Rettore,
- Visita il chiostro del Palazzo Sponza, vecchia sede della dogana,
- Percorri la scalinata monumentale e visita la chiesa di Sant’Ignazio;
- Perditi tra le stradine di Dubrovnik, sono meravigliose sia di giorno che di sera!
- Per tutti i fan di Game of Thrones (il Trono di Spade) è possibile prenotare uno dei tanti Game of Thrones Tour, questa città corrisponde alla Capitale del mondo fantastico di George RR Martin, quindi Mecca per ogni fan che si rispetti (me compresa!)
Una guida ti illustrerà i luoghi che sono stati set della celebre serie TV e racconterà molti retroscena poco noti. Un ottimo modo per visitare la città a piedi ed essere sicuri di non perdersi neanche uno dei luoghi più famosi di King’s Landing.

Nei mesi di luglio e agosto, Dubrovnik è letteralmente presa d’assalto dai turisti. Ne troverete tantissimi.

SPECIALE MENZIONE: ISOLA DI LOKRUM
Ti consiglio ritagliarti almeno una mezza giornata per la visita all’isola di Lokrum, la verde collina sul mare che si vede da ogni angolo della città vecchia. Dal Porto principale partono battelli che in 10 minuti approdano sull’isola il costo è di 120 kune e comprende il biglietto d’ingresso all’isola.
Quest’isola è un’oasi di pace, un giardino dell’Eden tutto da scoprire. Non sono ammessi motorini o auto ed è severamente vietato fumare.
L’isola è disseminata di sentieri che si diramano in ogni direzione e sicuramente incontrerai gli unici abitanti dell’isola: i pavoni e i conigli! Al centro dell’isola sorge il Monastero Benedettino ricco di storia e misteri.

Giorno 5

SPIAGGIA A DUBROVNIK
La giornata prima della partenza l’ho dedicata al relax totale e mi sono diretta a Uvala Lapad Beach.
Mi ero informata su altre strutture balneari li nei paraggi, altre molto più belle come Cava Beach, ma il prezzo del lettino mi sembrava un po’ esagerato, quindi ho trovato il compromesso perfetto. Da Uvala Lapad Beach si ammira un favoloso tramonto sul mare, difatti è anche chiamata Sunset Beach!

Giorno 6

VIAGGIO DI RITORNO VERSO SPALATO E NAVE PER L’ITALIA
Al ritorno ho percorso la strada Adriatica verso nord, bellissima! Attenzione ai vari rallentamenti dovuti ai controlli per l’ingresso e l’uscita dalla Croazia e dalla Bosnia.

In conclusione: La Croazia mi ha conquistata fin dal primo sguardo ed ancora ripenso al blu del suo mare ed all arancio dei suoi tetti! Nonostante il poco tempo passato li, ricordo vividamente il sapore intenso dei Cevapcici, ed i sorrisi delle persone che ho incontrato. Sicuramente ci tornerò per visitare altri panorami, magari più a nord…

Spero che i miei consigli ti siano utili. Per ogni domanda o dubbi contattami o lasciami un commento qui sotto!

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace