KARPATHOS VENTO E NATURA

2 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 7 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 501€ a 1.000€ Diario di viaggio insiema aCON CHI In coppia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
il colore del mare e di un blu autentico, qui si respira la Grecia vera.

Stati Visitati: Grecia

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Partenza da Milano Malpensa con Neos arrivo ore 20:00 all'aeroporto di Karpathos, Prendiamo il bus che ci porta all'hotel situato in zona Ammopi, zona molto comoda per visitare tutta l'isola non è un proprio e vero paese ma c'è il necessario: qualche taverna, autonoleggi, minimarket e una splendida spiaggia ben visibile dal nostro balcone. Giro notturno di avanscoperta con annessa birra greca e poi subito a dormire.

Giorno 2

Sveglia presto, andiamo subito a noleggiare una macchina già prenotata dall'Italia un fantastico Suzuki jimny, le strade qui sono sterrate sopratutto quelle che portano alle spiaggie.
decidiamo di iniziare a visitare la parte sud-est dell'isola, ci dirigiamo alla bellissima spiaggia di Agios Teodoros una piccola caletta a semiluna riparata dal Meltemi, in cui è presente argilla sulle pareti della roccia e si da il via ai fanghi naturali! Il mare è azzurro, la sabbia è ricca di sassolini, in lontananza c'è una piccola barchetta a remi nella baia, una splendida cartolina.
Mangiamo al sacco e ci dirigiamo in un'altra spiaggia Agios Nikolaos a differenza della precedente questa spiaggia è battuta dal Meltemi, spiaggia di sabbia acqua basse e onde non troppo alte, il paradiso dei surfisti alle prime armi. Sulla spiaggia è presente una taverna che a quanto pare fa happy hour ci fermiamo a bere qualcosa e verso le sei ci rifugiamo in hotel.
Alla sera ci dirigiamo a Pigadia la capitale un centro davvero carino tanti negozietti e molte taverne, mangiamo una Pita Gyros con annessi gattini a fissarci e torniamo in hotel molto stanchi.

Giorno 3

Siamo operativi alle ore 8.00 partiamo verso il nord dell'isola, qui le spiagge sono meravigliose immerse in questa macchia mediterranea che fa da sfondo all'azzurro del mare. Ci dirigiamo a Kyra Panagia spiaggia di ciottoli bianchi sullo sfondo una chiesetta con cupola rossa, altra splendida cartolina. Da Ammopi ci mettiamo 40 minuti di curve anche se la strada risulta asfaltata troviamo molti massi nel tragitto caduti nella notte per il forte vento.
La spiaggia ci piace così tanto che rimaniamo li per tutto il giorno.
La sera andiamo nuovamente a Pigadia e mangiamo la famosa Moussaka in una taverna greca che sembra veramente di essere in famiglia.

Giorno 4

Mi sveglio per l'alba e mi godo il sole salire dal mare, la vista della nostra stanza è stupenda, colazione e via verso Apella dicono essere la miglior spiaggia dell'Egeo, si trova sempre a Nord dell'isola a 40 minuti dalla nostra base, all'arrivo rimango basita dalla bellezza di questo posto spiaggia con sabbia e roccia bianca e i pini che l'abbracciano alle spalle, la pace che regna in questo posto rimuove lo stress accumulato, stiamo qui tutto il giorno, nuoto in questo mare blu ricco di pesci. Al ritorno ci dirigiamo a Damatria una spiaggia a sud non lontana dalla nostra base, la spiaggia e deserta non c'è nessuno sullo sfondo del mare c'è un banco di sardine che salta sul livello dell' acqua restiamo fino al tramonto a goderci quello spettacolo.
Alla sera decidiamo di andare a mangiare nel villaggio dei pescatori a Finiki, le persone del luogo ci coccolano e ci godiamo la cena sulla piccola baia.

Giorno 5

Anche oggi mi sveglio per godermi l'alba a discapito degli scorsi giorni oggi il vento non c'è e il caldo si fa sentire. Decidiamo di andare ad Olympus il villaggio più antico dell'isola che ha preservato l'essenza della vera Grecia, si trova a nord a circa un'ora da noi ma non ci fermiamo! Lungo il percorso ci sono scorci bellissimi e capre che fanno da sfondo. Olympus si presenta arroccata su una cima, bianca stupenda con mulini a vento che danno sul mare,sembra di stare in un'altra epoca. Gli abitanti indossano gli abiti tradizionali sono molto disponibili a far vedere che la loro tradizione è forte. Mi perdo in queste stradine alla fine arrivo in piccolo forno a legna dove un'anziana signora sforna pane e brioche, non resisto alla tentazione e ne prendo una appena sfornata, verso pranzo mangiamo in una taverna ai piedi di un mulino, assaggiamo i Makarounes, piatto tipico dell'isola che consiste in pasta fresca condita con cipolla e formaggio locale.
Nel pomeriggio rientriamo ad Ammopi e ci fermiamo nella spiaggia di fronte all'hotel, spiaggia con rocce ma con acqua cristallina.
Alla sera mangiamo sempre a Pigadia, ovviamente sempre cibo greco.

Giorno 6

Alzata alle ore 8.00 oggi ci dirigiamo alla spiaggia Sud dell'isola Diakoftis a 20 minuti di distanza dalla nostra base, situata dietro l'aereoporto anche questa viene reputata una delle più belle si presenta come una lingua di sabbia bianca con sfumature di rosa all'azzurro del mare, qui il vento e forte rimaniamo solo per il mattino, l'afflusso dei turisti è abbondante.
Nel pomeriggio andiamo in una spiaggia vicina meno conosciuta Michaliou kipos Beach, la spiaggia qui e più riparata dal vento la cosa che mi affascina sono le enormi rocce che incorniciano il mare, le rocce sono ricoperte da conchiglie incastonate un vero spettacolo della natura.
Alla sera facciamo un giro a Menetes villaggio meno turistico a 10 minuti da noi si presenta con casette molto tradizionali facciamo qualche foto e poi ci dirigiamo a Pigadia per la cena.

Giorno 7

sveglia ore 7:00 si ammira il panorama dalla nostra stanza e lasciamo questo paradiso per tornare nella triste Milano.

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace