Padova e i colli euganei

18 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 2 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 1€ a 250€ Diario di viaggio insiema aCON CHI In coppia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
Un weekend di relax immersi nel verde dei colli euganei, vicino Padova.

Stati Visitati: Italia

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
Angela Bulla Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Sabato
Siamo arrivati nel primo pomeriggio al B&B Gatto Nero a Pontemanco (frazione di Due Carrare, a 10 minuti in auto da Padova). Un posto delizioso, tranquillo e molto accogliente, prenotato sul sito airbnb.
Abbiamo posato le valigie e siamo partiti subito alla volta del paesino medievale di Arquà Petrarca. Ci siamo rifocillati con un super aperitivo "euganeo" all'Enoteca di Arquà, e siamo partiti a piedi alla scoperta di questo paesino molto caratteristico. Da vedere la casa del Petrarca e il monumento ai caduti che si trova nel punto più alto del paese.
Siamo poi scesi a piedi al parcheggio attraversando il famoso "percorso di sant'Antonio".
La seconda tappa in programma alla scoperta dei Colli Euganei è stata: Villa Barbarigo, situata a Valsanzibio (vicino Galzignano Terme, a circa 5 minuti in auto da Arquà Petrarca), dove si accede al meraviglioso Giardino di Valsanzibio. Un giardino davvero spettacolare, con area picnic, un labirinto davvero magico, un'isoletta abitata da adorabili coniglietti, e tante tipologie di alberi e piante.
Sulla via del ritorno ci siamo fermati per un aperitivo (non ci facciamo mai mancare nulla ;)) presso un piccolo chiosco e per cena bigoli padovani con ragù di carne davvero ottimi.

Giorno 2

La domenica mattina il proprietario del B&B di Pontemanco ci ha accolti con una ricca colazione, sia dolce che salata, davvero ottima. Una ricarica perfetta per la gita programmata nella città di Padova.
Prima tappa: Prato della Valle (con il suo famoso mercato di antiquariato) e la basilica di Sant'Antonio
Seconda tappa: passeggiata nelle vie del centro e un po' di ristoro in Piazza dei Frutti e Piazza delle Erbe.
Pranzo con bigoli (non potevo non mangiarli di nuovo ;D) da asporto e relax sull'erba a Prato della Valle, prima del rientro a casa in serata.

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace