A Tromso in inverno con la piccola Matilde!

7 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 8 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 1.001€ a 1.500€ Diario di viaggio insiema aCON CHI Con la famiglia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
Questo è il nostro diario di viaggio in Lapponia Norvegese e precisamente a Tromso con la nostra piccola Matilde di 14 mesi.
Abbiamo scelto Tromso per il suo clima più mite rispetto ad altri posti, come prima volta abbiamo pensato ad una soluzione umana per la nostra bambina che nonostante sia una super viaggiatrice è pur sempre molto piccola. Infatti le temperature non sono mai scese sotto i 7/8 gradi se non a notte fonda.
Ma iniziamo dai voli, abbiamo prenotato i voli con Norwegian partendo da Roma con scalo ad Oslo. Quattro voli con scalo per due adulti e un neonato più un bagaglio da stiva ci sono costati 460 euro e credetemi per essere il Nord della Norvegia è un’ottimo prezzo! Per l’alloggio abbiamo deciso di prendere un appartamento su airbnb sia per essere più comodi con Matilde si per poter fare la spesa e cucinare in modo da poter risparmiare un bel po. Dovete sapere che la Norvegia è molto cara e anche i ristoranti non sono da meno quindi in questo modo abbiamo ridotto di tantissimo il nostro budget. Per ultima cosa abbiamo noleggiato una macchina per l’intero soggiorno in modo da poter cercare l’Aurora in autonomia senza dover per forza partecipare ad un tour organizzato.

Per l’abbigliamento nostro e di Matilde abbiamo comprato quasi tutto da Decathlon e ci siamo trovati bene.

Stati Visitati: Norvegia

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
Federica Diego Passeri Bravi Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Ci siamo svegliati pieni di entusiasmo e dopo aver fatto colazione ci siamo diretti verso Roma. Abbiamo parcheggiato in uno dei parcheggi dell’aereoporto e poi con la navetta gratuita che passa ogni cinque minuti abbiamo raggiunto l’aeroporto. Abbiamo fatto i controlli e inviato il bagaglio e per fortuna questa volta ci è andata meglio di qualche anno fa, infatti il bagaglio è stato inviato direttamente a Tromso. Tre anni fa per poco non abbiamo perso una coincidenza perchè per una legge norvegese ogni bagaglio in arrivo a Oslo doveva essere ritirato e reimbarcato. Il passeggino l’abbiamo portato con noi fino all’aereo, però purtroppo anche quello è stato inviato a Tromso quindi nello scalo ad Oslo abbiamo dovuto fare senza.

La prima giornata l’abbiamo passata tutta in viaggio tra il primo e il secondo volo e siamo arrivati a Tromso alle 23 circa. Abbiamo preso un taxi che ci ha portato al nostro appartamento dove ci aspettava il proprietario per consegnarci le chiavi. Ci ha detto che il meteo era dalla nostra parte e che secondo lui c’era buona possibilità di vedere l’aurora. Cosi mentre Matilde dormiva ci siamo fatti un the e ci siamo messi alla finestra. Dopo circa una mezz’ora abbiamo visto in cielo una lieve sfumatura verde quasi impercettibile ad occhio nudo. Diego è corso fuori a fare una fotografia e cosi abbiamo avuto la conferma che era prorpio lei…l’Aurora ci aveva dato un flebile benvenuto.

Giorno 2

Prima vera giornata a Tromso. Dopo aver fatto colazione Diego si è recato a prendere la macchina e poi ci siamo diretti verso il centro. Abbiamo fatto un giretto e poi siamo andati al supermercato per fare la spesa. Consigliamo il Rema 1000 come rapporto qualità prezzo. Abbiamo preso polpette e zuppa di pesce. Dopo pranzo ci siamo riposati un pò in previsione di una notte fuori. Alle 18.00 abbiamo cenato e poi ci siamo messi in macchina. Abbiamo portato per noi ma soprattutto per Matilde acqua, biscotti e coperte e via alla ricerca dell’aurora. Ci siamo diretti sulla via per Tromvik che ha parecchie piazzole dove potersi fermare. Abbiamo trovato sulla stessa strada anche numerosi tour. Dopo neanche mezz’ora di giro eccola…bellissima!Molto più forte rispetto a quella di ieri sera si vedeva benissimo ad occhio nudo. Siamo scesi dalla macchina mentre Matilde dormiva e ci siamo fatti la classica foto di rito. Poi ci siamo diretti verso Tromvik sperando di vederla più forte ma purtroppo nonostante sia stata visibile in cielo fino alle 04:00 l’intensità è rimasta sempre la stessa.

Giorno 3

Stamattina è una bellissima giornata e cosi decidiamo di vedere Tromso dall’alto salendo con la cabinovia. Il costo è di circa 20 euro andata e ritorno a persona. Vi sconsigliamo di salire con il passeggino perchè su c’è solamente tanta neve. Arrivati su c’è un ristorante/bar e poi la vista mozzafiato sulla città. C’è anche un piccolo parco giochi che come potete capire in inverno è impraticabile. Si possono fare lunghe passeggiate nella neve ma noi ci siamo mantenuti nei dintorni perchè con Matilde abbiamo preferito rimanere vicino il bar per poter entrare a riscaldarci. Abbiamo fatto un pò di giochi con la neve, qualche fotografia, un mini pupazzo e poi abbiamo deciso di rientrare a casa. Purtroppo quando si va con una bambina piccola bisogna rispettare i suoi tempi. Dopo pranzo solito riposino e poi cena presto e caccia all’aurora. Anche stasera la dea verde si è fatta vedere come la sera precedente. Ancora una volta speravamo di vederla danzare in cielo fortissima ma non è successo. Un pò demoralizzati torniamo a casa.

Giorno 4

Stamattina il tempo non è dei migliori, fa veramente freddo e il cielo è tutto coperto. Decidiamo di andare a pranzo fuori in un posto che ci ricorda tanto il nostro viaggio di nozze . Infatti tra le varie tappe c’era anche Tromso dove siamo rimasti bloccati per tre notti a causa della cancellazione del nostro volo per le Svalbard).Il locale si chiama Egon, è carino, aperto fino a tarda sera e i prezzi non sono folli. Dopo pranzo ci facciamo un giretto in centro ma fa davvero troppo troppo freddo e c’è un vento fortissimo e cosi decidiamo di tornare a casa. La cena questa volta la facciamo più tardi e usciamo intorno alle 21 ma il cielo è sempre tutto coperto quindi dopo poco decidiamo di tornare a casa.

Giorno 5

Anche oggi fa freddissimo e piove e cosi stamattina decidiamo di andare a fare la spesa e passare qualche ora in un centro commerciale. Purtroppo piove abbastanza e con Matilde sarebbe davvero dura uscire. Dopo pranzo però il tempo migliora nettamente e ci arriva dalla nostra app una notifica di kp 4 e cosi mangiamo di corsa e decidiamo di uscire. Decidiamo di spostarci verso la Finlandia e quindi ci aspettano delle ore di viaggio. Per strada incontriamo una ventina di tour che come noi sono alla ricerca dell’Aurora ma nonostante un cielo limpidissimo e un kp4 la Dea non si fa vedere per niente. In Finlandia arriviamo ad una temperatura di -26 gradi e il freddo è davvero polare. Tristi e sconsolati intorno alle 04:30 torniamo a casa.

Giorno 6

Stamattina decidiamo di fare una gita fuori e precisamente ci dirigiamo verso l’isola di Sommaroy. E’a circa un’oretta da Tromso e per arrivarci si attraversano dei paesaggi davvero bellissimi come un lago meraviglioso tutto ghiacciato o piccoli paesini composti da 4/5 casette in legno. Arrivati li decidiamo di fare una passeggiata ma in giro non c’è nessuno. Entriamo nel supermercato che funge anche da negozio di souvenir e ufficio postale e dopo aver comprato qualcosina ci rimettiamo in viaggio.Torniamo a casa pranziamo veloce e poi usciamo di nuovo per andare in centro. Oggi infatti è la giornata internazionale del popolo Sami e in centro si organizzano vari eventi. Noi ci rechiamo in biblioteca dove c’è un concerto Sami, sono tutti vestiti con abiti tradizionali e si cucinano cibi tipic. Matilde si è divertita tantissimo a ballare con gli altri bambini. Intorno alle 18:00 come sempre andiamo cena e poi si esce, domani purtroppo porta neve quindi oggi per noi è l’ultima occasione di vedere l’aurora. Usciamo intorno alle 20:00 e dopo neanche mezzora eccola nel cielo. Decidiamo di rifare la strada per Sommaroy e di fermarci vicino il lago ghiacciato. Arrivati li non dobbiamo attendere molto. Finalmente arriva fortissima e la vediamo danzare, danzare davvero. Uno spettacolo indimenticabile che mette i brividi. Non si può raccontare a parole bisogna viverlo almeno una volta nella vita. Dopo aver ammirato questo spettacolo per un pò decidiamo di dirigerci verso Sommaroy per provare a vederla dal mare. Purtroppo dopo poco cala di intensità e pur restando i cielo fino alle 04:00 circa non danzerà più come prima. Torniamo a casa stanchi ma felicissimi.

Giorno 7

Stamattina decidiamo di tornare in centro per vedere il mercatino Sami. Facciamo un giro al porto e passiamo vicino il museo Polaria. Noi non ci siamo entrati perchè l’avevamo già visto due anni fa e Matilde è ancora piccola. lo consigliamo però per bambini più grandi perchè all’interno ci sono pesci e foche ed è piccolo ma molto carino.Oggi il meteo porta neve infatti intorno alle 17:00 inizia a nevicare. Decidiamo lo stesso di uscire ma poco dopo siamo costretti a tornare a casa perchè la neve si fa sempre più fitta. Stasera vedere l’Aurora è davvero impossibile.

Giorno 8

Ultimo giorno qui a Tromso. Alle 14:00 abbiamo il volo per Oslo. Usciamo per l’ultima volta nel nostro giardino a giocare con la neve e intorno alle 12:00 andiamo in aeroporto. Arriveremo a Roma intorno alle 22:00 stanchissimi ma con tanti ricordi meravigliosi.

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace