Giappone che passione!!

20 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 14 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 1.501€ a 2.000€ Diario di viaggio insiema aCON CHI In coppia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Asia
Japan? Yes Japan! Davanti a questa proposta qualche anno fa non ero subito entusiasta, me lo ricordo bene: dall'altra parte del mondo per la prima volta, in due, con lo zaino. Quindi organizzo: biglietti, itinerario preparato, assicurazione fatta e medicine prese.... ma ricordo ancora l'agitazione della notte prima della partenza. A distanza di anni ho ricordi bellissimi di quei luoghi, degli incontri e dell'Oriente, mai nessun viaggio fu così azzeccato!

Stati Visitati: Giappone

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
valenopasanada Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Tokyo:
Il volo verso il Giappone è davvero lungo quindi il primo giorno consiglio un itinerario breve per orientarsi. A Tokyo si può visitare il Palazzo Imperiale (Fermata metro: Hibiya), il suo giardino e le sue mura imponenti. Nel XVII era il castello più grande del mondo! Già da qui riuscirete a percepire lo stile del Giappone: luoghi antichi si affiancano ai grattacieli di questa megalopoli.
Spostatevi poi con la metro (Fermata metro: Nogizaka) e andate nel quartiere di Roppongi: è stato uno dei quartieri più alla moda di Tokyo, oggi è il centro del business, ma vi capiterà di passeggiare sia in mezzo a grattacieli sia sotto a statue altissime di animali, è famoso il ragno gigante a Roppongi Hills!

Giorno 2

Tokyo:
Nella zona nord-est di Tokyo c'è il quartiere Ueno: ci sono colline piene di santuari e templi, ma nei dintorni ci sono anche molti negozi e alcuni tra i più antichi ristoranti della città. Passate un giorno in questa zona a rilassarvi nel parco. L'architettura dei templi è maestosa e allo stesso tempo lineare. A Ueno nel parco c'è un laghetto con un tempio, si accede con una passerella. Anche se in lontananza si vedono gli alti palazzi in quest'isola di tranquillità si vive un'altra atmosfera.
Con la Metro spostatevi a est (fermata Asukasa) troverete il tempo Senso-ji: un grande tempio Buddhista. C'è un grande braciere con l'incenso all'ingresso il cui fumo, si dice, allontani le malattie.
Se vi resta un pò di tempo poco più a sud c'è Akihabara: un quartiere pazzesco pieno di luci, è il quartiere dell'elettronica!

Giorno 3

Tokyo:
Nel quartiere di Roppongi c'è la Torre di Tokyo (Metro: Kamiya-Cho): è alta più di 300 metri ed è la torre della tv. Dai giapponesi è considerata un neo nella città che deturpa il paesaggio, ma in realtà con le luci della sera fa tutto un altro effetto! Ci si può salire sopra, fino in alto, la vista è bella!
Un altro quartiere che merita una passeggiata è Ginza: è molto moderno, a tratti mi ha ricordato la mondanità di New York, ma è questo che mi è piaciuto del Giappone: vedere come il nuovo è stato creato intorno ai siti storici e la zona di passaggio tra le due è netta. L'atmosfera, la vitalità, i ritmi, cambiano completamente.

Giorno 4

Tokyo:
Prendete la Metro fino alla Stazione di Shibuya e uscendo dalla stazione seguite le indicazioni per "Hachiko Square": una piccola piazzetta dedicata al cane che aspettò a lungo il suo padrone, storie di grandi amori. C'è la statua del cane circondata da panchine e alberi...Avevo voglia di correre dal mio amico a quattro zampe, è un luogo che tocca il cuore!
Uscendo da questa piccola piazzetta con gli alberelli, vi sentirete catapultati in un altro mondo: strade, grattacieli, traffico, luci. Shibuya è il quartiere noto per avere l'incrocio più trafficato al mondo: sei strade si incrociano e quando scatta il verde per attraversare tutti si muovono in mille direzioni. Ricordo di aver attraversato l'incrocio circa quattro volte, con il naso all'insù, sentendomi piccolissima e perdendo l'orientamento ogni volta!

Giorno 5

Nikko:
Dalla stazione Asukasa prendete il treno con la Nikko Line fino a Nikko. Dopo due ore di viaggio arriverete in una piccola cittadina in montagna circondata dal bosco: è uno dei luoghi più significativi del Giappone.
Passeggerete in mezzo a pagode, templi, il più famoso è il tempio Rinno-ji, mentre i santuari sono il Tosho-gu e Futarasan-jinja. E' in questo complesso di templi che vedrete scolpite le tre scimmiette del non vedo, non sento, non paro...Esistono davvero! Ci sono anche grandi sculture di guerrieri il cui ruolo è quello di proteggere l'intera aerea. La grande attrazione qui è il ponte Shinkyo, ovvero il ponte sacro: è in legno, attraversa un fiume ed è carico di leggende.
Mi è piaciuto moltissimo questo luogo: trasmette una calma che difficilmente si prova, nonostante i turisti il ritmo scorre lento. Ci si sente assorti in mezzo alla foresta: non ci sono rumori, se non foglie e vento, l'architettura così diversa dalla nostra lascia sempre a bocca aperta.

Giorno 6

Tokyo-Kyoto:
Da Tokyo a Kyoto per spostarmi ho usato i velocissimi treni giapponesi, gli Shinkansen, con un abbonamento acquistato mesi prima sul sito Japanrailpass.com .
Kyoto è l'antica capitale, ha un aspetto diverso dalla nuova: seppur moderna ha più tracce della storia del Paese. Si usano molto i bus e ci sono solo due linee della metropolitana, insomma ben diversa da Tokyo!
Arrivate in bus fino all'antico castello Nijo-jo: si acquista il biglietto all'ingresso, non c'è bisogno di prenotare, si entra in un giardino molto curato chiamato Shinsen-en. Vedrete ampi spazi con pareti decorate magnificamente, giardini con bonsai e piante perfettamente in linea con il castello.
Vicino al castello c'è il Palazzo Imperiale, ma per visitarlo è necessario richiedere un'autorizzazione all'Ufficio informazioni turistiche della città. Anche se è una struttura semplice è molto imponente: se capitate in Aprile sarà incantevole vedere qui la fioritura dei ciliegi.

Giorno 7

Kyoto:
Un antico quartiere di Kyoto si chiama Okazaki, quasi tutti i bus e la metro si fermano qui: è composto da case in legno, nelle strade interne ci sono molti ristorantini, molti dei quali non parlano neanche inglese, ma l'accoglienza è garantita! Se siete fortunati è qui che potrete vedere le Geishe: camminano veloci, non si fermano, ma vederne una lascia di stucco!
Si torna indietro nel tempo per queste strade in salita: passerete vicino a moltissimi templi e pagode. Partendo da nord si può riscendere lungo il "Sentiero del filosofo" e vedrete bene tutti i templi.
Passeggiate in questa zona con calma, ci metterete circa tre ore, ma vedrete e vivrete nel cuore del Giappone.

Giorno 8

Fushimi-Inari:
Da Kyoto prendete il treno e arriverete al Santuario di Fushimi.Inari, uno dei più antichi di tutto il Giappone.
E' uno dei luoghi più affascinanti che abbia mai visto.
E' un grande santuario shintoista che sorge ai piedi della montagna realizzato da moltissimi portali, chiamati torii, tutti arancioni. Passeggerete sotto ai tori, si fa una lunga camminata. E fatela tutta, fino in cima, prendetevi tutto il tempo: non c'è altro se non questi torii e il rumore del vento.
Per arrivare: da Kyoto prendete il treno linea JR Nara.

Giorno 9

Kyoto:
Nel lato sud est della città c'è l'antico quartiere Gion: costeggia il fiume, ci sono case in legno e moltissimi ristoranti dai sapori squisiti.
E' qui che mi è capitato di vedere una Geisha: camminava veloce, sfuggente, sembrava proprio una bambilina con il viso così bianco e gli occhioni grandi, vederne una vi lascerà di stucco!
Ci sono vari templi anche qui, segnalo il Tempio Nishihongan-ji.

Giorno 10

Kyoto:
A nord ovest della città seppur ci siano meno attrazioni ci sono un paio di templi assolutamente da vedere. Prendendo l'autobus n°12 si arriva alla fermata Ryoan: è qui il tempio Ryoan-ji che è famoso per il suo giardino roccioso. E' un giardino Zen di forma rettangolare con la ghiaia bianca e piccole fontane. Non è così facile meditare per la quantità di turisti, ma è ancora oggi utilizzato per la contemplazione.
Continuando la camminata nel parco si arriva al Tempio Kinkaku-ji ovvero il padiglione d'oro. E' un padiglione a tre piani interamente d'oro risalente al XIV secolo. E' costruito davanti ad un laghetto e la sua immagine riflessa è eccezionale con i colori della natura intorno.

Giorno 11

Kyoto-Osaka:
Da Kyoto spostatevi verso l'ultima meta che è a un'ora di distanza ed è Osaka.
La città è molto industrializzata e tecnologica: grattacieli, strade costruite su più livelli e passano addirittura tra un piano e l'altro dei palazzi!
In mezzo a tutti i grattacieli di Osaka quello che spicca di più è Umeda Sky Building: a me ricorda un robot con le due torri come gambe unite da una piattaforma superiore.
In mezzo a tutto questo c'è l'antico castello del '500. E' una ricostruzione, è molto grande e i può visitare al'interno anche se è piuttosto spoglio.
Di notte è illuminato e con sfondo i grattacieli è davvero un bel contrasto!
Ad Osaka ci sono moltissimi negozi, la zona più animata si chiama Minami, mentre alla sera spostatevi nel quartiere Dotosmburi. E' il quartiere dei divertimenti, il Karaoke lo troverete in ogni angolo, e anche dei ristoranti, tra cui molti Street food.

Giorno 12

Himeji Castle:
Dalla stazione di Osaka c'è un treno diretto a Himeji, una cittadina con un grande castello. Una volta arrivati alla stazione, seguite le indicazioni e in 15 minuti a piedi sarete arrivati. Il castello è costruito in legno e circondato da mura che hanno incredibilmente resistito agli attacchi della seconda guerra mondiale.
All'interno delle mura, oltre al castello, ci sono altri edifici in mezzo al verde, fiori e piccoli boschetti.

Ricorda: in ogni luogo che visitate ricordatevi di farvi mettere un timbro. Nel punto informazioni di ogni luogo visitato troverete dei timbri che rappresentano il luogo che state per visitare. E' un ricordo originale, io ho riempito la mia guida!

Giorno 13

Nara deer park:
Nara è una piccola città raggiungibile in treno da Osaka, è famosa per il suo parco con circa 1500 cervi. Entrerete in un grande parco dove tra templi e pagode ci sono liberi i cervi, si può dar loro da mangiare e si avvicinano senza paura. Sempre in questo parco al termine della camminata, troverete il tempio di Todai-ji contenente la statua in bronzo più grande del mondo. E' una statua raffigurante Buddha, davvero impressionante: è alta, grande, illuminata solo dalle candele. Questo crea un bell'effetto perchè arrivando da fuori, con la luce del pieno giorno, gli occhi ci mettono qualche secondo ad abituarsi, ma poi l'effetto è incredibile!
Sul alto destro del tempio c'è una strana colonna in legno con un buco nella base: la leggenda dice che chi riesce a passarci attraverso avrà un anno di fortuna.
Non è stato il mio caso aimè, ma in tantissimi ci provano!

Giorno 14

Osaka-Tokyo:
Nell'ultimo giorno concedetevi un'ultima passeggiata per la frenetica città perchè poi c'è da riprendere il treno per l'aeroporto di Narita, che è a Tokyo. Anche se i treni sono velocissimi considerate bene i tempi.
Ci sono treni che da Osaka portano direttamente in aeroporto, dato che è uno dei principali del Paese.
Quello in Giappone è un viaggio incredibile...Buon viaggio!!


valenopasanada

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace