la regina d'Inghiterra...Londra

46 Voti ricevuti
Durata del viaggioDURATA VIAGGIO 6 Giorni Budget approssimativo a personaBUDGET A PERSONA Da 501€ a 1.000€ Diario di viaggio insiema aCON CHI Con la famiglia Continenti VisitatiCONTINENTI VISTI Europa
Finalmente, dopo 17 anni posso rivedere Londra! Sapevo dallo stesso momento in cui, nel Luglio 1992, me ne andai, che l'avrei rivista...
stavolta insieme ai nostri amici e compagni di viaggio Franco, Giovanna, Marco e Alessandro...ottima compagnia!

Stati Visitati: Inghilterra

Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!
peppe sparacino Visualizza Profilo

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace

Giorno 1

Giovedì 3 Dicembre: partenza da Palermo punta raisi alle ore 14,40 circa (abbastanza puntuale,direi ) e arrivo a Londra-Stansted alle 16,30 locali. L'aereoporto é immenso, per uscire è una bella camminata! Durante il volo avevamo già comprato i biglietti A/R per Liverpol street con la compagnia Terravision (14 £ A/R) e dopo una breve attesa saliamo sul Bus che in un ora circa ci porta al centro di Londra. Da lì prendiamo la "underground" (una volta capito il funzionamento, i mille interscambi, vi assicuro che la apprezzerete non poco per quanto é efficiente!) e con un paio di cambi linee arriviamo nel ns hotel che rimane a 300 metri dalla fermata metro di canning town-Jubilee line. Facciamo il check in che é gia abbastanza tardi, quindi, provati anche da una seria stanchezza, decidiamo di sistemarci in camera e cominciare la ns avventura l'indomani mattina di buon ora.

Giorno 2

Venerdì 4 dicembre: subito alla metro per comprare la travel-card da usare nell'arco nel ns soggiorno londinese( consiglio di fare un abbonamento quotidiano, valido fino alle 04.00 del giorno successivo, che io per 2 adulti e un under 15 ho pagato meno di 14 sterline al giorno. N.B:lo potete fare per il giorno corrente e gli altri a seguire finchè vi fermerete in città) e subito alla conquista della città! La prima meta è Westiminster, quindi trafalgare square e, poichè qello era il giorno giusto (http://www.army.mod.uk/events/ceremonial/1068.aspx per verificare il calendario al momento della vostra partenza), di corsa verso Buckingam Palace passando per il bellissimo "Mall" (il viale che divide S.James Park e Green Park e che collega trafalgar square con Buckingam Palace), a vedere il cambio della guardia delle 11,30. La giornata é soleggiata, quindi siamo davvero tantissimi ad accalcarci a ridosso delle sbarre del piazzale teatro del cambio! Una volta finito attraversiamo il green park, dove ci divertiamo un pò ad inseguire e fotografare i tanti scoiattoli che vi vivono e a seguire passiamo al bellissimo Hyde Park. Subito all'ingresso ci imbattiamo in una interessante manifestazione di Natale e, poiché l'ora é propizia cominciamo subito con fast-lunch a base di fish and chips, hot dog, crepes ed altre "prelibatezze" dello stesso genere. Proseguiamo il tour fino al lago del parco dove abbiamo dato da mangiare a cigni,papere e gabbiani. Continuiamo verso l'uscita lato Marble Arch ed ecco che veniamo investiti da milioni di luci e altrettante persone...siamo ad Oxford Street!! Ci si perde... Con il natale alle porte, poi, è tutta una festa. Frappuccino da Starbucks, ovviamente, e proseguiamo rapiti in direzione oxford circus. Altre emozioni, si scende da Regent Street verso Piccadilly. Sosta da Burberry, da witthard x il famoso té e quindi da lillywhites dove si comprano articoli sportivi ad ottimi prezzi. Appena usciamo, proprio di fronte a noi Pizza Hut! Perche no? entriamo! Discreto il rapporto qualità/prezzo. Come coronare una giornata tanto intensa quanto emozionante? ma é ovvio: con un meraviglioso giro serale sul London Eye, la mitica ruota panoramica alta 135 m dall'alto della quale si domina tutta Londra ( e che accedervi costa ben 17 sterline a cranio!!) Detto così non sembrerebbe, ma vi assicuro che abbiamo camminato tantissimo, quindi andiamo alla metro e rientramo a caricare le batterie x il giorno seguente.

Giorno 3

Sabato 5 Dicembre: già alle 9 del mattino siamo a Notting Hill, ed è stato un lampo di genio, perchè dopo solo mezz'ora la gente, x la maggior parte Italiani, arrivava a fiumane! Portobello Road è un brulicare di colori, odori e sapori davvero indescrivibile, ed abbiamo scoperto che i prezzi sono più che competitivi. Continuiamo alla volta del mitico British Museum, dove ci si perde tra tantissime meraviglie! Spicca la sezione dedicata all'Egitto, ma sono esaudienti anche le altre sezioni relative ad altre gloriose civiltà. Finito, si vola a sout Kengsinton per vedere l'History Natural Museum e lo Science Museum... Interessanti, ma se doveste sacrificare altre mete per privilegiare quest'ultime, forse sarebbe il caso di valutare bene. Prima dell'ingresso mangiamo al volo qualcosa nei paraggi dove orbitano tutta una serie di food store. Stanchi, ma non del tutto scarichi, con fare da kamikaze ci avventuriamo all'interno del mitico Harrod's (mai di sabato, tenetelo ben presente!!) giusto in tempo per assistere ad una sfilata con 5 o 6 modelle bellissime! Troppo casino, nonostante tanta buona volontà, non siamo riusciti a comprare nulla... Usciamo, o meglio scappiamo, non era cosa. Adesso stanchi lo siamo eccome! Decidiamo di rientrare in hotel per concederci una doccia, qualche decina di minuti di riposo e via per il London Saturday Night Fever! Il programma serale prevede di andare a cenare in un pub al 37 di Whitehall, a pochi metri da Trafalgar Square, che ci avevano consigliato e che si è rivelata una eccellente scelta! Con circa 7 sterline a testa abbiamo cenato con l'atmosfera ed i sapori caratteristici Londinesi. Passeggiatina on the night e via a nanna.

Giorno 4

Domenica 6 Dicembre: Iniziamo subito con la visita di Greenwich Village. La DLR la domenica non opera e ci arrangiamo con il bus n 188 che ci lascia proprio davanti il parco locale tanto famoso soprattutto per via del meridiano zero: emozionante trovarsi dove i fusi orari cominciano e finiscono! Al nostro arrivo al parco veniamo letteralmente travolti da diverse migliaia di runners vestiti da babbo natale che gareggiano: suggestivo! All'uscita dal parco facciamo un giro per il villaggio, davvero unico, sembra di essere in altra epoca. Via dall'incantevole Greenwich, dove il tempo sembra essersi fermato a 2 secoli fa, di nuovo il bus e poi la metro per andare a vedere uno dei simboli più famosi di Londra: il Tower Bridge! Sontuoso. A pochi metri c'é la Torre di Londra, mitica e imperdibile fortezza cittadina! Giusto davanti l'ingresso veniamo attratti da un buon odorino e ci concediamo dell'ottimo ed economico pollo fritto e fish and chips. Adesso è l'ora della National Gallery... Quanti dipinti! Noi privilegiamo le sale dove è possibile trovare gli eterni artisti italiani, ovviamente. Anche qui la gente è tantissima. All'uscita ci perdiamo nell'ammirare Trafalgar Square, tutto Whitehall e il Big Ben sullo sfondo illuminati per il Natale...senza parole!! Via a fare una breve sosta in hotel per poi ripartire alla conquista di Covent Garden. Bellissimo: pieno di tutti i tipi di negozi e di tutti i tipi di avventori, attratti, tra le altre cose, anche da alcuni artisti che di volta in volta si esibiscono! Mangiamo una discreta pizza da pizza express che costa il doppio di pizza hut ed é buona la metà. Finito di cenare, valutiamo che, poiché la metro la domenica termina di funzionare alle 23 piuttosto che alle 24, fosse saggio rientrare e non rischiare di rimanere appiedati: allora a nanna!

Giorno 5

Lunedì 7 Dicembre: penultimo giorno di vacanza (ultimo utile per visite culturali e shopping selvaggio), dopo una sorta di training di gruppo decidiamo di massimizzare il tempo a nostra disposizione, oggi non si rientra in hotel se prima non abbiamo visto e/o fatto tutto quanto ci eravamo prefissato e ritenuto irrinunciabile: di buon'ora giro a Chelsea: lusso disarmante e architettura unica al mondo! Si capisce subito il perchè del fatto che tutti i vip :Londinesi prediligano questo "umile posticino". Immancabile una visita veloce a Stanfford Bridge: lo stadio del Chelsea F.C.. Segue incursione a Camden Town, quartiere sede di uno dei più famosi e folkloristici mercati di Londra: a mio avviso alla stregua di Portobello, ma con una menzione speciale per la zona gastronomica e con spazi assai più ampi e vivibili. Anche qui una dose di shopping è d'obbligo. Ma attenti: prima di comprare confrontate i prezzi, tra un negozio e l'altro troverete significative differenze di prezzo per lo stesso articolo: meglio se vi muovete verso l'ora della chiusura, i venditori tendono ad abbassare le loro richieste. Dopo aver pranzato con cibarie inenarrabili, siamo partiti all'arrembaggio della house of tea di Twinning, al 216 di strand street (aperta tutti i giorni fino alle 17 e la domenica chiusa): 3 borse piene di scatole di tè ... Non appagati e bramosi di ulteriori "conquiste", l'attacco successivo lo abbiamo sferrato allo store di Hard Rock Cafe, a qualche centinaio di metri di Hyde Park Corner: altra quantità industriale di buste piene di tesori! Così come la gran massa di gente che vi si accalca all'interno, manco a dirlo...quasi tutti italiani ( ma quanto siamo spendaccioni?!?!?)! Uscendo, percorriamo tutta Park Lane sotto la pioggia, obbiettivo: ancora Oxford e Regent Street, altre buste da aggiungere alle prime! Un paio di tazze da starbucks, qualche giocattolo nel famoso Hammlet di Regent Street, scarpe nike a buon prezzo da Size in Carnaby Street, che per il natale era ancora più addobbata del solito, altra visita al già citato lillywhites di Piccadilly per completare l'opera non conclusa nella precedente visita... Pieni di borse, stanchi all'inverosimile e considerata l'ora, decidiamo che fosse il caso di mangiare qualcosina al volo, magari anche un pò più leggera del pranzo di Camden Town, e fare rientro in hotel. Adesso rimane solo di riposarci e aspettare domattina per lasciare il nostro bell'Albergo di CanningTown.

Giorno 6

Martedì 8 Dicembre. E così, effettuato il check-out con la stessa incredibile velocità del check-in di qualche giorno prima, ci dirigiamo, carichi tipo la carovana dei Re Magi, alla stazione metro di Liverpool Sreet, da dove abbiamo potutto prendere il pullman della Ottima Terravision per ripartire da Liverpool Street in direzione Stansted Airport. Superato indenni l'incubo del peso delle valigie, per la quale Ryan Air è notoriamente intransigente, possiamo rilassarci una mezz'oretta per mangiare qualcosina prima di ripartire. Il volo è tranquillissimo, l'arrivo in perfetto orario...la vacanza finisce così come è cominciata e proseguita: OTTIMAMENTE!
Alla luce della mia duplice esperienza "Londinese", mi permetto di fare qualche considerazione che voglio condividere con quanti leggeranno questo nostro diario della vacanza, così come effettivamente ho fatto io prima di partire, e devo ammettere che ne ho tratto moltissimi vantaggi.
1) Prima di partire cercate di organizzare le vostre escursioni/visite tenendo presente dei vari orari di apertura/chiusura dei siti e della loro ubicazione, cosicchè possiate evitare di volare da un capo all'altro della vastissima Londra.
2) l'ora di cena! ci è capitato ben 2 volte di arrivare nei locali poco prima delle 21.00 (ora Londinese ovviamente) e non ci hanno fatto accomodare perchè di lì a poco avrebbero chiuso... quindi tenete presente che gli inglesi cenano più presto di noi, consiglio di arrivare sempre prima delle 20.00 per essere certi di cenare! Questo, però, non vale per i pub: lì la tirano più tardi, ma dopo le 23,00 non servono più gli alcolici.
3) A Londra ci sono un sacco di attrazioni che non fanno pagare l'accesso, tutte molto interessanti(British Museum, National Gallery, Museo della storia e delle scienze, i parchi...quindi se avete poco tempo a disposizione iniziate da questi, per quelli a pagamento l'eventuale perdita sarebbe meno traumatica. In alcuni siti turistici a pagamento, talvolta, è possibile che dopo una certa ora il prezzo del biglietto venga scontato (il museo delle cere, ad esempio), e quindi tenetene debitamente conto e dinformatevi preventivamente.
4) La metropolitana: Circa l'acquisto dell'abbonamento ho già scritto sopra, ma qui voglio invitarvi ad usarla senza alcuna remora! E' di una efficienza disarmante: orari, pulizia, copertura territoriale... occhio solo ad entrare nei vari meccanismi di scambi, doppie line ( a volte alcune linee si sdoppiano, tipo la circle line e la district line o la northern) e quant'altro. ma se vi fermate un attimo prima di scendervi, ad ogni angolo dei vari ingressi troverete tutto ciò che potrà evitarvi perdite di tempo: ovvero cartelloni, avvisi, mappe tascabili gratis e a volontà. Altra cosa che non dovete trascurare è di tenervi a destra mentre scendete/salite nelle mille scale mobili che la caratterizzano, lo troverete anche scritto proprio vicino al corrimano, perchè lì vanno tutti di fretta, quindi, pena non farli incazzare, vi devono poter sorpassare...ovviamente da sinistra!!
Peppe, Laura, Sergio, Serena, Franco, Giovanna, Marco, Alessandro

Vota diario

Mi Piace
Hai fatto un viaggio ed anche tu vuoi scrivere un diario di Viaggio?
È gratis, Clicca qui!

Vota questo diario di viaggio:
Clicca mi piace.

Mi Piace