Cosa vedere a Danzica in un giorno

Cosa vedere a Danzica in un giorno. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Danzica in 24 ore!

Danzica è un piccolo mondo a sé, per la ricchezza delle sue risorse, delle sue infrastrutture, del suo patrimonio culturale: una città a misura d'uomo nonostante i suoi quasi 700.000 abitanti, inclusa la Città Vecchia, le città di Gdynia, Sopot ed altre città suburbane che insieme formano la cosiddetta Tripla Città.
Danzica è una città dai mille contrasti, che tuttavia sembrano riuscire ad amalgamarsi in una realtà tranquilla ed affascinante: dalla Royal Way al fiume Motlawa scorre una vita dall'atmosfera contemporanea e rivolta al futuro, come le decine di avanzate città europee, in cui il centro città ha una cura ed una vivibilità totali.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere assolutamente a Danzica

Prima di partire: consigli utili

  • Per raggiungere il centro dall'aeroporto: la scelta migliore dal prezzo ragionevole è il taxi (€15,00), se volete risparmiare ancora di più, rinunciando a un minimo di comodità, potete prendere il bus 210 a meno di €1,00. In alternativa, è possibile scegliere un trasferimento in auto privata direttamente dall'aeroporto in hotel per circa €12,00 a persona.
  • Non cambiate i soldi prima di partire: Il bancomat è accettato ovunque, anche alla macchinetta dei bus, quindi inutile cambiare i soldi prima di partire dall'Italia (sempre una mossa sbagliata) o impazzire nella ricerca di un cambia valute appena arrivati.
  • Procuratevi una Tourist Card: vi darà accesso a tutta una serie di informazioni e facilitazioni, tra attività, sconti ed entrate gratis, tutto davvero a portata di mano. Potrete scegliere tra vari pacchetti, a seconda dei vostri interessi: le 3 principali tipologie sono la Family Package, la Sightseeing Package e la Active Package.
  • Prenotate in anticipo i ristoranti: Il cibo è economico e buonissimo, quindi è possibile anche mangiare in posti che di solito vediamo al di sopra delle nostre possibilità. La raccomandazione è di prenotare sempre e, in caso non l'aveste fatto, mai andare nei locali tardi, visto che le cucine chiudono presto in tutta la città.
  • Risparmiate su Hotel e b&b: nel caso decidiate di prolungare la vostra visita, date un'occhiata alle nostre offerte - Hotel e b&b a partire da €32,58 a camera - scopri di più.

Itinerario di un giorno a Danzica: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, Royal Way e Basilica della Vergine Maria

dlugi targColazione abbondante e di qualità al Retro Cafe, in Ul.Piwna 5/6, in cui scegliere colazioni dolci o salate, in una fascia di prezzo sui €3,00/4,00. Da qui possiamo dirigerci verso il cuore del centro storico, piccolo e ben tenuto, in cui tutto è a portata di mano. Il più noto accesso alla città è la Porta d'Oro, una porta seicentesca in stile manieristico olandese, che ne ha rimpiazzata una gotica del 1200, e che venne in gran parte ricostruita dopo la Grande Guerra nel 1957. Da qui, imbocchiamo la Royal Way: da Dlugi Targ, la piazza più grande della città con la famosa Fontana di Nettuno a Via Mariacka.
Passando in Via Mariacka si potranno trovare tutti i maggiori negozi specializzati in vendita di ambra, una specialità della zona. Accanto a Via Mariacka, con una piccola deviazione, ci imbattiamo nella magnifica Basilica Concattedrale dell'Assunzione della Beata Vergine Maria, la più grande chiesa in mattoni del mondo che domina la città. Esempio di gotico-baltico di più di 100 metri di lunghezza, completata in 200 anni, il cui 40% del patrimonio andò perduto con i danni della seconda guerra mondiale.

2 - Chiesa di Santa Caterina e Chiesa di Santa Brigida

sc(1)Partendo dalla splendida Basilica di Maria, lungo il nostro girovagare si possono notare le costruzioni ordinate, colorate, curate come dei gioielli: a distanza di pochi metri troviamo Santa Caterina e Santa Brigida, due fulgidi esempi e simboli della città. Santa Caterina è tra le chiese più antiche, fondata verso la fine del 1100, la costruzione che invece vediamo oggi si colloca tra il 1300/1400: al suo interno, importanti opere d'arte e la pietra tombale dell'astronomo Johannes Hevelius, il padre della topografia lunare. A lui venne posto perenne tributo nel 2011, in occasione del 400° anniversario dalla nascita, con l'installazione di un orologio pulsar che ad oggi è ritenuto il più preciso al mondo.

Santa Brigida è anch'essa di fine 1300, costruita per conservare le spoglie della santa omonima, che si trovavano precedentemente a Roma. Fu distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, e poi ricostruita agli inizi degli anni '70, con decorazioni contemporanee e un imponente altare in marmo. Santa Brigida, durante gli scioperi degli anni '80, ha dato sempre rifugio agli operai in lotta, diventandone il punto di riferimento, e diventando il santuario del sindacato Solidarnosc.

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Danzica: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo e quartiere del Vecchio Mulino

korz strPranzo al Rada Miasta Food & Wine, in Korzenna Street 33/35. Cucina polacca ed internazionale, personale cortese e dall'ottimo inglese, si può pranzare all'interno con un arredamento rustico ed elegante, con legno e magnifici soffitti con volte a crociera, oppure nello spazioso giardino, con una spesa media tra i €10,00 e i €20,00, leggermente superiore alla media polacca (il posto li vale tutti).

Il locale si trova a due passi dal Vecchio Mulino, un edificio enorme che riesce a dare l'idea della grandezza originaria del mulino dismesso, e della mole di lavoro eseguita ai vecchi tempi, quando era ancora in funzione. Di solito luoghi come questi vengono preservati in quanto attrattiva turistica e culturale, e in quanto uno tra i pochi sopravvissuti alla Seconda Guerra Mondiale, ma non sempre ci si riesce: infatti nel caso del mulino tutta l'area è diventata un centro commerciale, sradicando un simbolo storico di notevole importanza. Girare all'interno del centro e all'esterno, è importante per riflettere sulla spesso presente miopia umana.
VEDI ANCHE: 10 specialità tipiche da mangiare a Danzica

2 - Mercato Coperto e Lungofiume Motlawa

mcProseguendo ci si imbatte nel famoso Mercato Coperto, che ricorda una vecchia stazione ferroviaria con tutto il suo carico di rinascite ed abbandoni: una struttura magnifica in cui trovare prodotti di ogni tipo, tipici ed internazionali, con produttori a km zero, vere bontà e meravigliosi prodotti artigianali. Qui è davvero impossibile non entrare per capire l'atmosfera della vera Danzica e della sua gente.

Uscendo dal mercato, possiamo fare una lunga passeggiata sul lungofiume Motlawa, affascinante e pieno di vita, con bellissimi edifici contemporanei e colorati, in cui lo zampino dello stile olandese la fa da padrone. Linee architettoniche rigorose contrapposte alla vivacità della vita quotidiana di Danzica, con lunghissime piste ciclabili e locali di tendenza. Ancora oggi campeggia imponente la Zuraw, la gru medievale usata per scaricare le merci.

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Danzica: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Porte della Città

porta verdeNiente di meglio per concludere la giornata in città del Pub Jozef K., in Ul.Piwna 1/2, locale un po' bohemienne, un po' caffè letterario, un po' pub storico, con prezzi da €5,00 a €15,00. Cibo, drink e birre al top, con musica selezionata per una tranquilla cenetta. L'illuminazione serale produce un effetto scenico davvero notevole sui palazzi e i monumenti: la sera è quindi il momento perfetto per ammirare i giochi di luce che esaltano le articolate architetture del centro, come ad esempio le varie Porte, che ci condurranno in un mini tour senza precedenti.

Oltre all Porta d'Oro che abbiamo incrociato durante il giorno, abbiamo la Porta gotica di Santa Maria che ci introduce alla Via Mariacka e alla relativa basilica che abbiamo scorto durante il giorno; la Porta a Monte, del 1400, l'antico ingresso alla città; la Porta Verde, vicina al porto e al Canale Motlawa, opposta al Dlugi Targ; la Porta del Pane, costruita dai cavalieri tedeschi nel 1400; la Porta del Santo Spirito, sul lungofiume; la Porta della Grande Gru; la Porta della Bancarella e la Porta di San Giovanni.

2 - Red Light Pub

Salutare Danzica e la sua bellezza immersi tra la gente del posto, come essere a casa: al Red Light Pub, in Ul.Piwna 28/31, si può fare. Aperto fino alle 3:00 nel fine settimana, è un locale di grande atmosfera, un luogo apolide in cui mescolarsi e sentirsti turisti e autoctoni allo stesso tempo: si balla nel seminterrato, e si beve come in un salottino al piano terra, tra tavoli in legno, luci soffuse e pareti colorate. Questo pub è un ottimo compromesso tra atmosfera internazionale, tradizione contemporanea e aria di casa: la celebrazione migliore di un'intera giornata a Danzica.

In sintesi:

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

Difficile dover rinunciare a qualcosa da visitare quando ci si innamora di una città come Danzica, ma nell'arco di una sola giornata si devono puntare gli occhi solo su luoghi ben selezionati.

  1. Municipio della Città Vecchia, che non ha punti d'interesse particolare
  2. Casa delle Torture e Torre Carceraria, se non si è interessati al genere

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su