Agli Antipodi dell'Italia: la Nuova Zelanda

Andiamo alla scoperta della terra dei vulcani, le isole dei Maori e il paese della squadra di Rugby degli All Blacks e dell'Haka. Come sarebbe vivere in Nuova Zelanda? Quando è meglio andare per il clima e come trovare lavoro? Ecco Curiosità e info sulla Nuova Zelanda!

Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero di angolazioni possibili (Ari Kiev) Faremo un viaggio alla scoperta di un luogo avventuroso, emozionante e misterioso che ci lascerà senza fiato. Andremo fino ai confini della terra, agli antipodi rispetto all'Italia, per vedere quanto il mondo può essere diverso e allo stesso tempo simile… partiamo per la Nuova Zelanda!

Cultura e tradizione

La "terra della grande nuvola bianca" veniva chiamata dai Maori, popolazione indigena ancora presente e attiva politicamente e socialmente. I Maori mantengono salde le loro tradizioni e lo stile di vita dei loro avi, rispettando i canoni di cooperazione, lealtà, orgoglio e rispetto che hanno acquisito dagli antenati. Essi portano con loro i segreti di antiche tecniche di intaglio del legno, un'arte considerata sacra e sono anche molto famosi per la maestria delle donne nella tessitura. Un'altra tradizione tipica di questa popolazione e riconosciuta come patrimonio culturale è l'arte del tatuaggio, chiamata moko. Anticamente serviva per riconoscere il rango e il sesso di appartenenza, era ispirata a motivi naturali e prendeva viso e busto.

La Haka: origini e significato

Adesso li si può ammirare sui visi dei giocatori della squadra di rugby neozelandese, gli All Blacks. Chi non ha mai visto la danza di guerra che essi fanno come rito propiziatorio allo scopo di impaurire l'avversario!? Questa discende da un'antica danza di guerra, chiamata Haka, che infondeva coraggio al guerriero. L'arte della guerra veniva impartita da piccoli per instaurare in loro forza, carisma, abilità e prestigio. I guerrieri si preparavano al combattimento con riti e cerimonie e si caricavano con canti e danze. La funzione dell'Haka era quella non solo di infondere coraggio ma anche di spaventare il nemico con una mimica minacciosa ed inquietante.

10 Curiosità sulla Nuova Zelanda

  1. La Nuova Zelanda si trova agli antipodi dell'Italia, sia per posizione geografica che per clima e tradizioni e per questo viene considerata un'Italia vista al contrario!
  2. I neozelandesi vengono chiamati "Kiwi", ma kiwi è anche il simbolo di questa terra. Non si tratta del frutto ma di un antichissimo animale, un uccello notturno per l'esattezza, ma che non vola, e vive immerso nella splendida varietà paesaggistica di questo Stato. Esso però è a rischio estinzione a causa dei cambiamenti climatici e per l'introduzione dell'opossum che pare essere ghiotto delle sue uova. Tralaltro quest'uccello depone un uovo alla volta che viene covato, strano ma vero, non dalla femmina ma dal maschio. Un'altra curiosità riguarda la "monogamia" dell'animale: durante la stagione dell'accoppiamento, il maschio combatte strenuamente per la femmina che rimarrà con lui per tutta la vita! Romantico, vero!?
  3. I Maori non sono il primo gruppo etnico ad aver abitato queste terre. Prima di loro c'erano i Mariori, ma i Maori invasero queste terre e li sterminarono tutti.
  4. Wellington è la capitale più a sud del mondo.
  5. La Nuova Zelanda è un paese ultra liberale: sono permessi i matrimoni gay, è legale la prostituzione e quindi le case chiuse, il venerdì e sabato si possono servire alcolici per 24 ore, e si può prendere la patente a 15 anni!
  6. Ci sono 25 pecore per ogni persona in media. Gli abitanti umani rappresentano il 5% della popolazione neozelandese.
  7. In Nuova Zelanda c'è il primo posto abitato in cui compare ogni mattina l'alba: si tratta di Tonga, che si trova a 13 ore avanti a Greenwich.
    Nel 1884 durante il "Washington Meridian Conference", Tonga si trovava precisamente sulla linea del cambio data, e fu deciso che, seppur perdendo 40 minuti di quel giorno giorno, diventasse il primo paese a vedere la prima alba di ogni nuovo giorno.
  8. Qui si trova il luogo nel mondo con il nome più lungo in assoluto: Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenuakitanatahu. Sono 85 lettere la cui traduzione è: "la cima della collina dove Tamatea, l'uomo con le grandi ginocchia che scivolò giù, salì su e ingoiò le montagne per percorrere queste terre, e che è conosciuto come il mangiatore di terre, suonò con il proprio flauto nasale per la sua amata". Non male per una collinetta di 300 metri!
  9. E' il primo Stato al mondo ad avere avuto le principali cariche politiche ricoperte da donne.
  10. Il Natale si festeggia due volte: il 25 Dicembre, come nel resto del mondo (ma qui è piena estate), e a luglio, quando arriva l'inverno.

Dalle terre incontaminate alle moderne città

Storia, cultura, tradizioni e bellezze naturali caratterizzano la Nuova Zelanda. Dall'Isola del Nord, con i suoi vulcani attivi e le città moderne, all'Isola del Sud con i suoi tesori di oro e giada.
La capitale Wellington, situata sull'Isola del Nord, è uno straordinario porto naturale, fredda d'inverno ma piacevolissima d'estate. E' un grande centro culturale ed artistico e il suo fascino è dato dal perfetto connubio tra antico e moderno che conferisce un tocco unico all'atmosfera della città. Oltre a poter godere dei monumenti vittoriani e quelli più rudi in pietra e in legno, sarete affascinati dalla narrazione della storia del suo popolo all'interno del museo Te Papa dedicato alla cultura del paese.
Importante tanto quanto la capitale è Auckland, denomina la "città delle vele", per la presenza continua di amanti di barche a vela che riempiono la baia. Anche in questa città l'anglosassone e il polinesiano si fondono dando vita ad una città ricca e fiorente. Il paese offre divertimenti, relax, visite culturali e tanto altro ancora.

VEDI ANCHE: CLASSIFICA DELLE CITTA' PIU' VIVIBILI AL MONDO

Se invece siete appassionati di natura, Rotorua è un'affascinate meta. Chiamata "la città dello zolfo", presenta un'attività termale intensa, particolarmente interessante sia dal punto di vista geologico che etnologico, poiché è la sede della più grande comunità Maori dell'isola. Non si può perdere il parco archeologico dei geyser di Whakarewarewa dove il geyser Pohutu erutta quasi ogni ora... magnifico!

VEDI ANCHE: I 10 PARCHI NATURALI PIU' BELLI DEL MONDO

Per gli amanti degli sport estremi c'è invece Queenstown si potranno provare emozioni adrenaliniche grazie alle numerose attività che vanno dal bungee jumping al rafting, dal parapendio all'escursionismo. Questo luogo, situato lungo le sponde del lago Wakatipu, nella zona dei fiordi Milford e Doubtful, dichiarati Patrimonio dell'Umanità, regala spettacoli mozzafiato e divertimento assicurati.
Ma la natura è la vera protagonista di questa spettacolare isola. La vista armoniosa di territori così diversi fra loro, che mutano dal ruvido ed impervio monte alle dolce collina, dalle trasparenti acque nascoste tra i fiordi alle foreste tropicali regalano emozioni indescrivibili. Monte Cook, il monte più alto della Nuova Zelanda, le spiagge di Tauranga e Cathedral Cove, i suoi vulcani, Monte Ruapehu, per non parlare dei tanti Parchi Nazionali, come Fiordland National Park, luogo di impressionante bellezza con i suoi fiordi, le sue cascate, i laghi e i boschi.

Consigli di viaggio

Ebbene, ce n'è per tutti i gusti: dagli amanti della natura agli sportivi, dagli estimatori del viaggio culturale a quelli che voglio divertirsi e rilassarsi. Quindi cappellino, carta di credito e zaino in spalla. Un'unica avvertenza: vi ricordiamo che in Nuova Zelanda i mesi più caldi vanno da Novembre ad Aprile, mentre per chi volesse godere degli sport invernali è bene che parta tra Aprile e Novembre. Come avevamo detto all'inizio, siamo agli antipodi dell'Italia!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti