9 trucchi per prenotare un hotel ai prezzi più bassi

Come prenotare un soggiorno in hotel a prezzi bassissimi? Ecco la guida definitiva con tutti i consigli e i trucchi per trovare un alloggio a prezzi stracciati!

Quando si tratta di organizzare un viaggio bisogna pensare a tante cose: alle mete da vedere, agli spostamenti, ma soprattutto serve avere le idee chiare su dove pernottare. Spesso scegliere l'albergo giusto è ancora più complicato che decidere la meta del vostro viaggio. Il motivo? La miriade di offerte, siti su cui comparare i prezzi ed opzioni accessibili.
Per scegliere il migliore albergo per te, e prenotarlo a prezzi più bassi, esistono però alcuni trucchi del mestiere, che ti faranno risparmiare lasciando intatto il comfort e le comodità di cui avete bisogno per il vostro viaggio.

1 - Prenota nel periodo giusto

Prima di tutto è necessario scegliere il periodo più adatto per prenotare il tuo albergo.
Qui hai due diverse opzioni:

  1. prenotarlo con largo anticipo (anche mesi prima);
  2. prenotare last minute, all'ultimo momento, quando gli alberghi sono pieni e fanno offerte per cercare di riempire le poche stanze ancora vuote.

Nel primo caso gli alberghi preferiscono fare offerte anche con largo anticipo in modo tale da incanalare il traffico in periodi precisi, evitando così un eventuale sovraccarico in alcuni periodi dell'anno anche ridotti.
Il secondo metodo è decisamente più rischioso, soprattutto se hai in mente un hotel preciso dove soggiornare, ma è comunque una valida opzione. Per esempio, scegliendo di prenotare oggi un albergo nel quale ti recherai due giorni dopo potresti risparmiare da €20,00 a €100,00.
VEDI ANCHE: quanto tempo prima prenotare un hotel?

2 - Tieni conto dei codici promozionali

Molti alberghi concedono sconti se si è in possesso di particolari codici promozionali. In genere questi sconti vengono generati durante le festività (San Valentino, Ferragosto etc.), e comportano uno sconto che può anche arrivare al 20%. Molti di questi codici sconto li puoi trovare su siti appositi come Groupon, ma li forniscono anche le stesse catene di alberghi e siti di prenotazioni.

3 - Controlla il prezzo dal sito dell'hotel

I siti che ci aiutano a comparare i prezzi sono sicuramente molto utili, ma spesso lasciano da parte offerte ancora più convenienti. Per questo, quando hai scelto il tuo hotel, controlla direttamente dal suo sito ufficiale se ci sono offerte.

Nei grossi portali gli hotel sono tenuti a pagare delle commissioni per ogni prenotazione: conoscendo questo dettaglio, si può fare leva sulla prenotazione diretta, spingendo ad ottenere uno sconto che significherebbe un risparmio per voi ma anche per la struttura, che non pagherebbe così la commissione (spesso davvero elevata) al portale.

4 - Viaggia in bassa stagione

Nei periodi di bassa stagione anche gli hotel più cari devono abbassare i prezzi, quindi scegli un periodo "morto" per il tuo viaggio. In genere si parla delle mezze stagioni o dell'inverno, quando gli alberghi hanno meno afflusso di visitatori e c'è la possibilità di trovare una stanza anche a poco prezzo.
Ti basti pensare che la differenza di prezzo tra un soggiorno di un pernottamento a luglio e lo stesso pernottamento a novembre ti potrebbe costare anche €200,00 in meno.
VEDI ANCHE: 5 consigli per risparmiare in vacanza

5 - Controlla le offerte delle camere

Alcuni alberghi mettono in offerta camere con più posti letto, più difficili da gestire rispetto ad una matrimoniale. Se viaggiate in 3 o più persone dunque valuta il costo che possono avere due camere matrimoniali separate oppure una "superior" (matrimoniale con posti letto singoli in più).
Altri alberghi invece fanno offerte se si hanno bambini inferiori ad una certà età: in quel caso il costo del tuo soggiorno potrebbe addirittura dimezzarsi.
VEDI ANCHE: 8 consigli per viaggiare con bambini

6 - Scegli la zona adatta

Spesso gli hotel nelle zone centrali sono più costosi rispetto a quelli nella periferia... ma è davvero così?
Nella valutazione del costo bisogna anche soffermarsi a considerare quelli che possiamo definire "costi latenti":

  • gli spostamenti quotidiani dalla periferia al centro;
  • il tempo necessario per gli spostamenti (si, il tempo è un costo);
  • altri limiti legati alla distanza.

In sostanza, spesso il "meno caro" potrebbe rivelarsi, alla fine dei conti, in realtà "più caro". Non solo, ma magari sarete costretti ad alzarvi prima la mattina per calcolare i maggiori tempi di spostamento, dovrete ritirarvi prima la sera per l'assenza di mezzi notturni (o dovrete pagare un taxi, altro costo), o magari vorreste un appoggio rapido per una rinfrescata dopo pranzo, ma dovete rinunciare per via della distanza. Ecco, in questi casi, ha davvero senso rinunciare ad una camera in centro per 10-15 euro in meno al giorno?
Per carità, può darsi di si. In città in cui gli spostamenti ed i mezzi di trasporto sono super rapidi ed efficienti (Praga, ad esempio), allora può avere un gran senso scegliere una zona meno centrale, perché ciò non comporta tutti i disagi di cui sopra.

7 - Attenzione al costo dei pasti

Gli hotel permettono di scegliere diverse opzioni "pasto", che possono influire anche parecchio sul costo del tuo soggiorno. Molti alberghi nel prezzo del pernottamento includono anche la colazione, mentre se scegli di includere anche il pranzo e/o la cena, potresti alzare notevolmente il prezzo del tuo soggiorno.
Inoltre c'è da dire che la colazione dell'albergo spesso è un vero e proprio pranzo, quindi anche un costo di €5,00 a persona è un buon affare che ti potrebbe portare un risparmio anche sugli altri pasti della giornata.
E' altrettanto vero, però, che se siete abituati ad una colazione classica "cornetto e cappuccino", magari potreste valutare di rinunciare alla colazione risparmiando così i €5,00 al giorno, per farla al bar a due passi con €2,00 o poco più.

Per quanto riguarda il costo di pranzo e cena, sono quelli che influiscono di più sul costo complessivo. In genere il costo di un pasto con primo, secondo e dolce/caffè si aggira intorno ai €25,00 ma li può facilmente superare, anche se è un prezzo fisso per i clienti dell'albergo. Se proprio devi cenare in hotel è preferibile ordinare alla carta, in modo tale da risparmiare qualcosa scegliendo solo alcune delle portate che hai a disposizione. Oppure se siete più tipi da street food o da pasto frugale, lasciate perdere i pasti in hotel, scegliete la formula solo pernottamente e consumate i vostri pasti low cost direttamente in città!

8 - Controlla i siti dedicati

Un mezzo ottimo per venire a conoscenza di alberghi ed offerte sono i vari siti di confronto prezzi. Da Trivago a Hotelscombined, oggi puoi tenere sotto controllo il costo di tutti gli hotel con un semplice clic. Molti di questi, come Expedia, poi ti forniscono anche la possibilità di combinare il costo del viaggio con quello del tuo soggiorno, permettendoti di risparmiare ulteriormente.
C'è da dire che prima di prenotare attraverso questi siti è sempre meglio controllare di persona la veridicità delle condizioni, magari con una telefonata o andando sul sito ufficiale dell'albergo. Inoltre è sempre bene scorrere tutte le pagine a disposizione: spesso alberghi sponsorizzati risultano nelle prime posizioni anche se non hanno prezzi particolarmente economici.
VEDI ANCHE: i siti migliori per prenotare hotel online

9 - Telefona all'hotel

Un altro buon modo per risparmiare è telefonare direttamente all'albergo prescelto, in modo tale da verificare direttamente se l'offerta che hai trovato su uno dei tanti siti di prenotazione è la più conveniente o ce ne sono altre che ancora non sono state inserite sul sito ufficiale dell' hotel.
Telefonare inoltre è anche il modo migliore per verificare che le informazioni inserite corrispondono a verità: spesso viene indicata la presenza di parcheggio, ma è bene chiarire se si tratta di parcheggio custodito, affitto posto auto o altro, cosa che comporterebbe anche un costo aggiuntivo.

Spesso con una telefonata è anche possibile trovare soluzioni alternative a costi minori, come l'aggiunta di posti letto in una stanza piuttosto che prenotarne due: gli alberghi tengono sempre posti letto singoli in più da aggiungere alle camere matrimoniali, da aggiungere su esplicita richiesta del cliente.
Inoltre, come accennato al punto 3, si può fare leva sulla commissione che richiedono i portali e le OTA come booking.com per ottenere un buono sconto con la prenotazione diretta.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su