10 migliori città per andare in bici in Italia

Quali sono le migliori città bike friendly italiane? Scopri le 10 migliori città per andare in bici in Italia: Ecco una lista di paesi con maggior presenza di piste di clabili in cui muoversi in bicicletta è un vero piacere.

In un'epoca in cui gli spostamenti, soprattutto in città, avvengono principalmente con mezzi a motore privati, l'attenzione per la mobilità sostenibile aumenta sempre di più. Qual è il mezzo di trasporto più eco-sostenibile, a parte le nostre gambe? Senza dubbio la bicicletta, ma non sempre le grandi città sono attrezzate per permettere a chi utilizza le due ruote di muoversi in sicurezza e libertà. È stato condotto uno studio da parte di Legambiente denominato appunto "Bici in Città", in collaborazione con Fiab e Città in Bici. Cosa testimonia questa ricerca? Il mondial split è la ripartizione modale degli spostamenti ed è un indicatore ideale per capire quanto ad una città interessi la mobilità sostenibile. Nonostante sia un ottimo strumento per il monitoraggio e per la gestione, bisogna capire quanto possa essere utile e rappresentativo della realtà.
VEDI ANCHE: LE CITTA' PIU' ECOLOGICHE DEL MONDO
Ad esempio, esso è "misurato" sui residenti, quando spesso la città è invasa dai veicoli dei non residenti. Una città, dal punto di vista della mobilità, può essere considerata eco-sostenibile se almeno il 15% degli spostamenti viene effettuato in bici. Gli altri spostamenti, quelli che implicano l'utilizzo di auto e moto, non devono invece superare il 50%. In Italia sono solo Bolzano e Mestre che dispongono di queste condizioni, ma anche altre città si sono attrezzate per favorire sempre di più gli spostamenti in bicicletta, come ad esempio Milano, dove il servizio di bike sharing è ampiamente utilizzato ed in continuo sviluppo. Seguendo la ricerca di Legambiente, ecco quali sono le 10 città italiane dove, anche a detta degli stessi utenti, è più facile spostarsi in bicicletta, sia a livello di servizi che di infrastrutture.

10 - Napoli, Campania

NapoliNapoli si classifica alla decima posizione con un una percentuale di mobilità sostenibile del 43%. Nonostante "vincano" ancora i veicoli a motore, Napoli ha implementato negli ultimi anni il proprio servizio di bike sharing e inoltre molte agenzie propongono tour della città proprio a bordo di biciclette. La città dispone anche di una pista ciclabile recentemente realizzata, per un costo totale di un milione di euro. Essa copre circa 16 chilometri e collega la zona est della città a quella ovest. I ciclisti possono inoltre utilizzare i mezzi pubblici portando gratis le proprie biciclette a bordo.

9 - Firenze, Toscana

FirenzeFirenze supera Napoli di un solo punto percentuale, ma anche in questa città estremamente turistica si punta sempre di più ad implementare e favorire la mobilità sostenibile. Il centro storico è chiuso alle auto ed i mezzi pubblici sono quasi tutti alimentati a metano, è attivo il servizio di bike sharing, le piste ciclabili sono davvero tante e segnalate su un apposito sito internet, quello dell'Associazione FirenzeInBici ONLUS. Questa associazione si occupa di stabilire un dialogo con la pubblica amministrazione al fine di favorire una politica della mobilità ciclabile. L'associazione si preoccupa anche di organizzare iniziative che prevedono l'utilizzo della bici in città sia a scopo ludico/ricreativo, sia come mezzo di trasporto quotidiano.

8 - Trento, Trentino Alto Adige

TrentoIn realtà, all'ottava posizione di questa classifica sono presenti, con il medesimo punteggio percentuale di 45%, anche Siena e Torino. Trento, così come la regione di appartenenza, è da sempre molto attenta all'ambiente ed alla mobilità sostenibile. Le piste ciclabili sono molto sviluppate non solo in città ma in tutta la regione, il servizio di bike sharing può essere migliorato.

7 - Pesaro, Marche

PesaroLa città di Pesaro ha in progetto numerosi interventi di costruzione ed implementazione delle piste ciclabili. Il Comune ha inoltre istituito la Bicipolitana, una metropolitana di superficie, dove le rotaie sono costituite dai percorsi ciclabili e le "carrozze" non sono altro che le biciclette. Come in tutte le grandi città che dispongono del servizio di metropolitana sotterranea, anche qui ci sono delle linee che collegano alcune zone della città. I vantaggi sono molteplici: nessuna spesa, nessun inquinamento, allenamento fisico e benefici per la salute. Questo progetto è ancora in parte in fase di costruzione, con linee che saranno completate a breve ed altre ancora da iniziare.

6 - La Spezia, Liguria

La SpeziaSiamo vicini al 50% come totale sostenibile in questa città della Liguria. Il Comune emana frequentemente progetti per implementare la mobilità sostenibile, con bandi di concorso per la costruzione di ciclabili che possano sviluppare ulteriormente la già presente rete di percorsi dedicati esclusivamente ai ciclisti. Anche in questa città è presente il servizio di condivisione di biciclette pubbliche, a costi davvero accessibili a tutti.

5 - Palermo, Sicilia

PalermoChiunque si sia recato a Palermo almeno una volta nella vita di certo ricorderà il caos del traffico cittadino, e delle regole del codice della strada che non sono proprio seguite alla lettera. Per questo il Comune da sempre promuove gli spostamenti in bicicletta, le piste ciclabili ci sono e vengono utilizzate, anche se qualche volta dei cittadini abbastanza incivili le invadono con le auto.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Palermo

4 - Milano, Lombardia

MilanoMilano è la prima delle grandi città che si merita quasi il podio in questa classifica. È stata una delle prime ad aver istituito il servizio di bike sharing, ad oggi completamente funzionante e molto utilizzato. Il Comune promette di implementarlo ancora di più, aggiungendo nuove stazioni di prelevamento e di parcheggio. Milano attualmente è inoltre percorsa da più di 140 km di piste ciclabili. Su strada corre circa l'80% di esse, mentre il restante 20% si trova presso aree verdi e parchi.

3 - Venezia - Mestre, Veneto

MestreSi guadagna il terzo posto della classifica la città di Venezia - Mestre. Nonostante la buona posizione guadagnata grazie al servizio di bike sharing ed alle piste ciclabili, la città spicca in quanto è la preferita proprio dai ciclisti per essere percorsa in lungo ed in largo con le due ruote. Gli intervistati si dichiarano infatti molto soddisfatti delle infrastrutture messe a disposizione dal Comune (l'ampio margine di miglioramento è, comunque, sempre presente!) e del servizio di condivisione di bici pubbliche.
VEDI ANCHE: LE CITTA' MENO INQUINATE D'ITALIA

2 - Genova, Liguria

GenovaNonostante Genova non sia una città propriamente facile da girare in due ruote, a causa delle salite, delle buche per strada, dei semafori e delle rotonde, una buona politica intrapresa dal Comune pare aver convinto i cittadini ad utilizzare sempre di più la bicicletta. Grazie all'iniziativa "Anemmu in bici a Zena!" vengono coinvolte sempre più persone all'utilizzo della bici, si aggiornano gli utenti su iniziative ed eventi che riguardano questo mezzo ma, soprattutto, si tenta di offrire nuove chiavi di lettura e strumenti per superare i tanti preconcetti esistenti a Genova sull'uso bicicletta in città.

1 - Bolzano, Trentino Alto Adige

BolzanoAl primo posto una città dove l'utilizzo delle due ruote a pedali supera quello dei mezzi a motore. Sono moltissime le iniziative promosse sia dal Comune che da diversi enti ed associazioni per favorire l'utilizzo della bicicletta che, a volte, prevedono l'elargizione di veri e propri incentivi! La campagna "in bici al lavoro" prevede infatti incentivi quali vacanze in bicicletta, week end bio, city-bike, abbonamenti al car-sharing e altri "premi" per chi forma un team di almeno due persone e si iscrive al programma tramite il proprio coordinatore aziendale.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti