Grotte di Toirano: dove si trovano e come arrivare

Vuoi visitare le Grotte di Toirano in Liguria? Ecco tutto quello che devi sapere: dove si trovano, mappa e indicazioni su come arrivare, orari e prezzi, consigli, info e contatti per una visita con bambini!

grotte toirano copertinaIn Italia esiste un vero "paradiso preistorico", assolutamente affascinante e ricco di meraviglie da scoprire. Stiamo parlando delle Grotte di Toirano, un luogo che catturerā l'immaginazione di grandi e piccini. Siete pronti a fare un salto in Liguria e scoprirle con noi?

Grotte di Toirano in Liguria: ecco dove si trovano!

dove si trovanoLe Grotte di Toirano si trovano in Liguria, nel paese omonimo in provincia di Savona. Sono un complesso costitituito da 4 cavitā principali: la Grotta della Bāsura, la Grotta del Colombo, la Grotta Santa Lucia Inferiore e Superiore.

VEDI ANCHE: COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE IN LIGURIA

La pių spettacolare č sicuramente la Grotta della Bāsura. Nel 1950 venne scoperta al suo interno una bellissima serie di sale dove vi trovō rifugio per millenni l'orso delle caverne (Ursus spelaeus) che vi si recava per trascorrere il letargo. La presenza dei grossi animali č attestata da un gran numero di resti ossei, da impronte di zampe sul suolo e dalle tracce di unghiate sulle pareti. Non solo gli orsi amavano trascorrere del tempo in queste grotte! L'uomo preistorico, circa 12.000-12.500 anni fa, qui lasciō testimonianze importanti. Si possono, infatti, ancora vedere impronte di piedi, di mani e di ginocchia. Inoltre, nella cosiddetta Sala dei Misteri si possono ammirare numerose palline d'argilla attaccate alla parete. Probabilmente vennero scagliate contro quest'ultima a scopo rituale. I nostri antenati erano probabilmente uomini e donne del Paleolitico superiore, cacciatori-raccoglitori. Frequentavano la regione e utilizzavano questa grotta quasi certamente per scopi rituali e non come abitazione.
All'interno di queste particolari grotte vedrete:

  • La Sala Morelli: dove č esposto uno scheletro di Ursus Spelaeus parzialmente ricostruito
  • Il Salotto: bellissima area con formazioni calcaree millenarie, molto particolari ed interessanti
  • Il Corridoio delle Impronte: dove si trovano impresse nell'argilla le impronte di piedi, di mani e di ginocchia umane miste a quelle di orsi delle caverne
  • Il Laghetto: sede di un antico lago sotterraneo. Nelle acque delle grotte vive un piccolo crostaceo del genere Nyphargus che non raggiunge il centimetro di lunghezza, depigmentato e cieco a causa della sua evoluzione all'interno delle grotte stesse
  • Il Cimitero degli Orsi: un vasto deposito di ossa di Ursus spelaeus, risalenti a 27.000 - 24.000 anni fa
  • La Sala dei Misteri: contiene numerose testimonianze di interesse archeologico: impronte di uomini preistorici ed orsi delle caverne, tracce di fiaccole e le palline di argilla di cui parlavamo prima
  • L'Antro di Cibele: quando venne scoperto si trovava sott'acqua. E' unico al mondo per le sue concrezioni mammellonari
  • Il Tunnel di collegamento: collega la Grotta della Bāsura alla Grotta di Santa Lucia Inferiore, sotto ben 150 metri di roccia
  • I Cristalli: osserverete bellissimi fiori di calcite e formazioni di aragonite.
  • Il Pantheon: dove si trova una stalagmite ricoperta di cristalli di aragonite definita per la sua bellezza la perla della grotta.
  • La Sala dei Livelli: contrassegnata da una sorta di cornicioni calcarei, testimonia la presenza di un antico lago sotterraneo
  • Il Tanone: č la parte finale della grotta, priva di concrezioni, conosciuta da sempre. Nel 1944 venne usata come rifugio antiaereo dalla popolazione di Toirano. Oggi, invece, viene utilizzata come luogo particolare in cui avvengono manifestazioni ed eventi culturali quali concerti e balletti.

Come arrivare: Mappa e indicazioni


come arrivareRaggiungere le Grotte di Toirano č semplice e si puō arrivare con 3 diversi mezzi:

  • In auto: Autostrada dei Fiori A10: uscita Borghetto Santo Spirito, quindi imboccare la strada provinciale per Toirano (3 Km). Dalla Via Aurelia, invece, bivio a Borghetto S. Spirito, direzione Toirano (4Km).
  • In treno: Scendere alla stazione di Loano. Da qui trasferirsi presso una delle fermate poste lungo la vicina Via Aurelia ed attendere la coincidenza con i mezzi pubblici per le Grotte di Toirano (vedere sotto). Alla stazione di Loano č presente il servizio Taxi.
  • In autobus: Si effettuano partenze giornaliere da Pietra Ligure, Loano e Borghetto S. Spirito con arrivo sul Piazzale delle Grotte alle ore 15:00 (la partenza dalla costa avviene mezz'ora prima). Ritorno dalle Grotte alle ore 17:15. Per maggiori informazioni: www.tpllinea.it - Numero verde: 800 01 27 27

Orari e prezzi

orari e prezzi

  • Orari:
    Mattino: 09:30 - 12:30; Pomeriggio: 14:00 - 17:00.
    Durata della visita 70 minuti, ingressi ogni 30 minuti circa.
    Ultimi ingressi mezz'ora prima della chiusura (minimo 5 persone paganti). Prenotazione richiesta solo per gruppi e scuole.
  • Tariffe:
    - Biglietto intero: 12 Euro
    - Ridotto ragazzi 5 - 18 anni: 6 Euro
    - Gruppi scolastici: 6 Euro; da Aprile a Settembre 7 Euro
    - Gruppi prenotati oltre 20 persone: 8 Euro; da Aprile a Settembre 10 Euro
    - Riduzione famiglie con oltre un figlio tra 5 e 14 anni: 5 Euro ogni bambino.
    Il biglietto consente la visita gratuita al Museo Etnografico di Toirano e la riduzione sulla tariffa d'ingresso di tutte le Grotte Italiane e del Museo Archeologico di Finale Ligure.

Le Grotte sono accessibili alle persone di ogni etā ma la natura del percorso non č adatta ai portatori di disabilitā psico-motoria.
La lunghezza del percorso č di 1300 m; la temperatura di 16°C.
E' opportuno indossare abbigliamento e calzature adeguati.

Consigli, info e contatti per una visita con bambini

visita con i bimbiLe Grotte di Toirano sono un luogo che catturerā di certo la fantasia dei piccoli di casa che si sentiranno come veri Indiana Jones. Potrete fargli fare un tuffo nella preistoria e contemporaneamente fargli ammirare ed apprezzare le meraviglie di Madre Natura. Non si aspettano di certo che l'acqua e il tempo possano modellare la roccia al punto da sembrare opere fatte di cera, grandi foulard che svolazzano dal soffitto o un organo. Ovunque regna il silenzio, si odono solo i passi e le voci caute dei turisti. Stare in una grotta č un'esperienza particolare che puō essere molto utile per fare una gita storico-scientifica con i propri figli senza avere un libro in mano. Nella parte finale del percorso c'č un'area dedicata ai laboratori per i bambini delle scolaresche. La visita guidata dura circa un'ora. Ovviamente bisogna un attimo organizzarsi, specialmente con i pių piccoli e tenere presente che:

Ecco 5 consigli per una visita con bambini:

  1. all'interno, ovviamente, non ci sono servizi;
  2. il percorso č semplice, interamente protetto e facilmente percorribile. Vi sono, perō, molti scalini e il terreno č spesso bagnato e scivoloso. E' quindi importante indossare scarpe adeguate e magari anche un k-way;
  3. i bebé possono essere trasportati nell'apposito zaino. Esiste un punto stretto che richiederā al genitore di abbassarsi un po'. Il resto del percorso č agevole;
  4. gli spazi all'interno sono abbastanza ampi e anche chi č lievemente claustrofobico non soffre generalmente di alcun disturbo;
  5. č bene spiegare ai bambini che non bisogna toccare le rocce, altrimenti si rovinano. La curiositā per le strane forme potrebbe spingerli a voler testare con mano consistenze e superfici.

Una buona idea č quella di andare alle Grotte di Toirano in estate per due motivi:

  • la localitā č vicina al mare. Quindi quale migliore occasione per unire un soggiorno nella Riviera delle Palme ad una bella escursione?
  • il primo weekend di Agosto a Toirano si svolge la Festa dei Gunbi. E' una sagra di paese con piatti tipici e locali, musica dal vivo e vini del territorio. Una buona motivazione per visitare anche il centro storico medioevale, con i suoi originali vicoli e le sue caratteristiche piazze.

​Per ulteriori informazioni circa l'organizzazione del tour vi consigliamo di visitare il sito: www.toiranogrotte.it


Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti