Miglior Paese in cui nascere nel 2017: Ecco la classifica!

Qual è il miglior posto dove nascere nel 2017? Ecco la speciale classifica basata su pil, aspettative di vita e servizi nei paesi del mondo. Scopri quali sono i posti migliori dove nascere per vivere bene.

0 migliori paesiChi ama le classifiche forse si sarà chiesto se ne esiste una che elenchi i Paesi del mondo nei quali un bambino si può ritenere fortunato di essere nato. In effetti c'è chi ha stilato questa classifica, in questo caso si tratta di un settimanale inglese specializzato in economia, The Economist appunto. Quali indicatori statistici sono stati presi in considerazione per classificare i migliori Paesi dove nascere? Gli esperti del magazine britannico hanno calcolato un punteggio per ogni nazione utilizzando non solo dati abbastanza astratti e poco oggettivi come l'indice di rozzezza culturale e l'indice di noia, ma anche numeri un po' più precisi come il PIL e le prospettive di crescita dello stesso Paese, l'inflazione ed il costo della vita.

VEDI ANCHE: CLASSIFICA DEI PAESI CON MIGLIORE QUALITA' DELLA VITA

Anche a livello culturale esistono dei parametri da considerare, come il livello di alfabetizzazione della popolazione, la percentuale di essa che può vantare il massimo grado d'istruzione ed il rispetto dei diritti dell'uomo. In ultimo, vengono analizzati anche l'aspettativa di vita ed, ovviamente, il numero dei lettori del The Economist. Elenchiamo le prime 20 posizioni, che in realtà sono 21 a causa di un ex aequo alla posizione 16 tra Stati Uniti e Germania. Grazie a questo pareggio, anche l'Italia rientra in questa classifica, anche se proprio all'ultima posizione.

21 - Italia, punteggio totalizzato 7.21

21 italiaNonostante il nostro paese rimanga uno dei più apprezzati per la cultura, la storia ed il buon cibo, si posiziona unicamente al 21esimo posto di questa classifica. Da registrare anche un calo netto delle nascite a fronte di una aspettativa di vita maggiore, che fanno dell'Italia una nazione piuttosto anziana. I giovani, sfiduciati dalla difficoltà nel trovare un lavoro che possa garantire stabilità, sono talvolta costretti a scegliere un altro Paese dove vivere.

20 - Israele, punteggio totalizzato 7.23

20 israeleIsraele può vantare dei risultati abbastanza buoni dal punto di vista del benessere della popolazione. Si classifica anche sopra la media per quanto riguarda lo stato di salute soggettivo, alcune carenze invece sono registrate in merito a reddito, istruzione, ambiente, relazioni sociali. In questa ricerca non sono stati inclusi i territori palestinesi, che comunque fanno registrare un tasso di disoccupazione tre volte più alto ed un reddito pro capite di quasi 30 volte inferiore al suo vicino di casa.

19 - Corea del Sud, punteggio totalizzato 7.25

19 corea del sudLa Corea del Sud si trova in questa posizione grazie al sistema scolastico eccellente ed un buon sistema sanitario pubblico. Dalla sua parte la Corea del Sud ha anche un livello di tecnologia molto alto, è infatti patria di alcuni dei maggiori colossi dell'elettronica e delle telecomunicazioni, come ad esempio Samsung ed LG. Anche la rete delle infrastrutture è molto efficiente e può inoltre alcuni degli aeroporti internazionale migliori del mondo.

VEDI ANCHE: CLASSIFICA DEI MIGLIORI E PEGGIORI AEROPORTI AL MONDO

18 - Emirati Arabi Uniti, punteggio totalizzato 7.33

18 emirati arabi unitiGli Emirati Arabi Uniti, patria del centro economico Dubai, sono il primo Paese del Medio Oriente a comparire in questa classifica. La qualità della vita è alta, ma solo per chi se lo può permettere. Si tratta di un Paese costoso, dove gli affitti sono molto cari.

16 - Stati Uniti, punteggio totalizzato 7.38

17 stati unitiCirca 25 anni fa gli Stati Uniti guidavano questa classifica mondiale, e le restanti prime 10 posizioni erano tutte occupate da nazioni europee, con l'eccezione del Giappone posizionato al sesto posto. Com'è la qualità della vita negli Stati Uniti, rispetto all'Europa? Dipende dalla condizione economica di ognuno. L'America è un posto migliore dove nascere se si appartiene ad una classe sociale piuttosto alta, perché le tasse sono minori. Se si appartiene ad una famiglia modesta bisogna sapere che i servizi sociali non sono decisamente all'altezza. In particolare, bisogna considerare che la maggior parte delle famiglie modeste non può permettersi un'assicurazione sanitaria.

16 - Germania, punteggio totalizzato 7.38

16 germaniaCon lo stesso punteggio degli Stati Uniti si classifica la Germania, una delle nazioni più popolate del Vecchio Continente. Il sistema educativo è uno dei migliori, così come la sanità. Generalmente viene considerato un paese ideale per gli Under 30, quindi tra i migliori dove nascere.

15 - Belgio, punteggio totalizzato 7.51

15 belgio(1)Lo standard di vita in questo Paese è abbastanza elevato. Nascere in Belgio significa avere accesso a tutte le eccellenti infrastrutture, così come ad un sistema scolastico di ottimo livello ed un sistema sanitario efficiente.

14 - Taiwan, punteggio totalizzato 7.67

14 taiwan
Pare che ben l'88% della popolazione taiwanese si ritenga soddisfatto della propria qualità di vita, ecco perché l'isola asiatica è posizionata così in alto nella classifica. Solo un dato risulta negativo, quello relativo al coinvolgimento sociale. In questo caso, infatti, solo il 41% della popolazione è soddisfatto di questo aspetto della vita, circa il 49% infatti dichiara di non aver mai preso parte ad alcuna attività sociale.

13 - Austria, punteggio totalizzato 7.73

13 austriaÈ un Paese che ha molto da offrire: qualità dell'ambiente, ricco patrimonio culturale, sicurezza percepita dai cittadini. Il tenore di vita degli austriaci è alto, ecco perché l'Austria si mantiene saldamente ai primi posti tra i Paesi europei con migliore qualità della vita. Da segnalare anche che il sistema sanitario austriaco risulta fra i migliori al mondo, presso svariate strutture pubbliche e private opera personale medico molto preparato.

12 - Irlanda, punteggio totalizzato 7.74

12 irlandaIncrociando diversi dati di numerose ricerche svolte, compresa quella di The Economist, risulta che l'Irlanda, nonostante una situazione finanziaria non proprio delle migliori, è un ottimo Paese dove nascere e vivere. Una delle caratteristiche principali dell'Irlanda è lo spiccato senso di comunità degli irlandesi. I cittadini oltre il 96% sono fiduciosi nel prossimo e trovano ottimi la sicurezza, il sistema sanitario e la cura dell'ambiente nazionali.

11 - Finlandia, punteggio totalizzato 7.76

11 finlandiaLa capitale della Finlandia, Helsinki, è considerata una delle città dove si vive meglio e tra le più sicure del mondo. Caratteristica peculiare della Finlandia è la grande attenzione verso le famiglie, specialmente quelle con bambini. Le strutture dedicate alla ricreazione ed all'educazione dei più piccoli si sprecano e, visto l'alto numero di divorzi, anche i genitori single sono decisamente tutelati attraverso aiuti sociali e finanziari.

10 - Hong Kong, punteggio totalizzato 7.80

10 hong kongHong Kong offre una qualità di vita tra le migliori della Cina. Da segnalare l'eccellente sistema bancario, ottimi servizi pubblici ed una rete di trasporti molto efficiente. Da migliorare, però, la qualità dell'aria e dell'acqua.

9 - Canada, punteggio totalizzato 7.81

9 canadaIniziamo ad analizzare le parti alte della classifica ed il primo Paese che incontriamo nella top 10 è proprio il Canada. Paese altamente avanzato, può offrire eccellenti condizioni lavorative. Gli studenti, inoltre, possono contare su un sistema educativo al di sopra della media, i cittadini canadesi usufruiscono di uno dei sistemi sanitari migliori al mondo. Il Canada viene proclamato ormai da anni dalle Nazioni Unite come uno dei migliori posti dove nascere e vivere.

8 - Paesi Bassi, punteggio totalizzato 7.94

8 paesi bassiI Paesi Bassi sono stati dichiarati dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OSCE) uno dei Paesi più vivibili di tutta Europa. La popolazione ha espresso il proprio giudizio sulla qualità della vita che risulta tra i più alti, 9 punti su 10. Un aspetto importante della vita nei Paesi Bassi è il rapporto tra il lavoro e la vita privata: i lavoratori sono estremamente tutelati ed è importantissima la meritocrazia.

7 - Nuova Zelanda, punteggio totalizzato 7.95

7 nuova zelandaLa Nuova Zelanda ha ricevuto buone valutazioni per quanto riguarda la qualità della vita e risulta ai vertici di diverse classifiche. Al di sopra della media si registra lo stato di salute dei cittadini, ottimi sono anche la qualità ambientale, l'impegno civile e la sicurezza personale. Il Paese deficita leggermente, invece, in quanto a benessere economico.

6 - Singapore, punteggio totalizzato 8.00

6 singaporeSingapore è definita la "Svizzera dell'Asia" in quanto la qualità e il tenore della vita risultano essere tra i più alti del mondo. Pulizia ed ordine quasi maniacali e traffico sempre sotto controllo rendono i cittadini felici di vivere a Singapore, tanto che la popolazione è considerata tra le più cordiali. Il rispetto verso il prossimo è una prerogativa di ogni cittadino.

5 - Danimarca, punteggio totalizzato 8.01

5 danimarcaLa Danimarca è considerata il Paese più felice del mondo in base alla classifica del World Happiness Report. Un'equa distribuzione del reddito, un ambiente imprenditoriale dinamico ed un alto Pil individuale rendono la Danimarca uno dei migliori Paesi dove nascere. Ovviamente, il Paradiso non esiste e la crisi ha colpito anche questa nazione, trovando però un ambiente sociale ed una 'impostazione culturale più adatte ad affrontarla.

4 - Svezia, punteggio totalizzato 8.02

4 sveziaI Paesi scandinavi dominano le prime posizioni di questa classifica. È fatto noto, infatti, che la qualità della vita in questa parte del mondo sia tra le migliori. In questi Paesi il sistema sociale si occupa in maniera eccellente di proteggere i cittadini, rispondendo in modo efficiente ai bisogni primari come l'aiuto ai disabili, l'alloggio, il diritto all'infanzia. Anche lo stile di vita svedese è da sottolineare: gli svedesi hanno abitudini molto sane, tra cui spostarsi in bicicletta o a piedi, compiere una attenta e rigorosa raccolta differenziata dei rifiuti, utilizzo massivo di energie rinnovabili.

3 - Norvegia, punteggio totalizzato 8.09

3 norvegiaNascere in Norvegia significa vivere in un Paese dove il costo della vita è elevato, ma lo sono anche gli stipendi medi. Il tasso di disoccupazione è il più basso d'Europa, la politica del lavoro norvegese prevede condizioni eccellenti per i lavoratori di ogni settore. Anche il sistema scolastico norvegese è degno di nota, l'istruzione pubblica è gratuita fino all'università. I giovani rientrano fin dalle scuole superiori in un programma di stage e tirocini che agevolano l'ingresso nel mondo del lavoro. La meritocrazia ha un alto valore, in Norvegia! Il Paese è anche noto per gli straordinari paesaggi e per la natura incontaminata. Anche le grandi città dispongono di spazi vivibili e sono a misura d'uomo. Lo stile di vita norvegese è, di riflesso, molto rilassato e privo di stress.

2 - Australia, punteggio totalizzato 8.12

2 australiaSempre ai primi posti nelle classifiche sulla qualità della vita, l'Australia sembra davvero soddisfare i bisogni dei cittadini sotto ogni punto di vista e si conferma un ottimo Paese dove nascere. Impegno civile e qualità ambientale, stato di salute dei cittadini, abitazioni e sicurezza personale sono tra i migliori al mondo, così come l'istruzione e la preparazione dei lavoratori. Da segnalare, però, un netto divario tra le classi sociali più ricche e quelle più povere.

1 - Svizzera, punteggio totalizzato 8.22

1 svizzeraNon c'è dubbio sul fatto che la Svizzera debba occupare la prima posizione di questa classifica. È un Paese dove la qualità della vita è particolarmente ottima per le famiglie e i bambini. Nascere in Svizzera significa crescere con gente onesta e cortese, della quale ci si può fidare. Notevole è la sicurezza, il tasso di criminalità è tra i più bassi al mondo e le pene per chi commette qualche reato sono rigide e soprattutto certe. La Svizzera è ai primi posti non solo per la qualità di vita famigliare e per la sicurezza, ma anche per quanto riguarda la salute, la tutela dei diritti personali, la certezza dell'impiego e la prosperità economica.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti