Itinerario Gole del Verdon: i meravigliosi canyon della Provenza

Cerchi spunti e idee per organizzare il tuo tour nel Parco del Verdon in Francia? Ecco consigli per escursioni e percorsi di trekking, itinerari in camper, auto e moto. Scopri mappe ed altri spunti per la visita dei Canyon.

Le Gole del Verdon
Le strade di francia non sono state mai così appasionanti. Venticinque Km di terra franata. Altezze che variano dai 1000 ai 1500 metri.
Pareti a strapiombo sporgenti su canyon sensazionali. Questo e molto altro sono le gole del fiume Verdon. E pensare che fino all'inizio del 900 tutto questo spettacolo era ancora inesplorato, sconosciuto, ignorato. Dimenticato. Confine naturale tra le Alpi della Provenza, le Gorges du Verdon constituiscono una delle più straordinarie curiosità geologiche in Europa.
Le Gole del Verdon, scavate nell' altopiano calcareo di Haut- Var, nelle limpide acque del Verdon, rappresentano un mondo magico. Originate dal percorso del fiume Verdon, compongono il canyon più grande d'Europa e uno dei più importanti al mondo. Situate nella provincia a sud-est della francia, la Provence, costituiscono un paradiso per i perlustratori ed escursionisti, che visitano questo luogo dal panorama mozzafiato in camper, a piedi o in moto.
Qui presentiamo gli itinerari percorribili più noti ed apprezzati.

Itinerario in camper

Padre e figlio in canoa
L'itinerario in camper è ideale per i tipi tranquilli o per chi voglia passare qualche giorno gradevole in famiglia. Per queso tipo di percorso consigliamo di partire dalla "città di confine", meglio nota come Ventimiglia. Da Ventimiglia proseguite verso Castellane, città dal fascino medioevale.
Una possibile prima sosta è effettuabile proprio in questo punto, riposatevi e ripartite l'indomani più carichi di prima. Tappa fondamentale per questo tipo di itinerario è la panoramica Point Sublime. Questa, soprattutto se visitata durante il tramonto, vi darà la possibilità di ammirare da posizione privileggiata la bellezza che vi scioccherà una volta sotto. Proseguite nella discesa. Sulla riva destra il lago, potrete approfittare delle canoe e dei pedalò per l'espolazione del posto. Come ultimo consiglio, tra le stazioni di sosta consone per i camper, ricoriamo Mustier. Quest'ultima si trova ad un paio di Km dal lago.
Adatta per i viaggiatori, ideale per i camperisti.

Itinerario in moto

Percorso stradale
Per gli amanti delle due ruote il percorso è atipico. L'itinerario inconsueto, e per questo cosigliato, è quello che da Durance cerca di risalire il corso del fiume, costegiando il Canyon, fino a Castellane. Questo pezzo di strada permette di contemplare non solo le alte gole, famossissime e molto trafficate, ma anche le medie e le basse gole dove, invece, va molto meno gente.
Gli altopiani presenti permettono un'ottima guida. Da queste parti, la vegetazione è fitta e green. Non è raro incontrare pecore e capre al pascolo nel verde vicino. Ovviamente, le strade non sono adatte per tirare. Molto meglio ammirare il paessaggio o gustare qualcosa lungo il cammino.

A piedi: trekking ed escursioni nel Parco

Escursione nelle gole del Verdon
Il sogno di migliaia di visitatori, avventurarsi lungo i sentieri del Verdon, magari con un'escursione a piedi, potrà essere semplificata in seguito a questi consigli. Per l'occasione ci piace segnalare un paio di percorsi che riteniamo i più interessanti, non solo per gli esperti del trekking, ma anche per gli amatori. Per gli evventurieri professionisti il percorso GR4 è il sentiero per antonomasia.
Inizia da Pint Sublime e scende giù fino alle gole. La durata di questo cammino è notevole, armatevi di buona volontà e lo percorrerete in 48 ore.
L'altro percorso, quello adatto a tutti, è il Sentiero couloir Samson. Solitamente la partenza è prevista da sotto il Point Sublime, precisamente dal belvedere del couloir Samson. In questo caso vi ritroverete a effettuare una lunga passeggiata, circa 2 ore, in cui potrete godere della splendida visuale sulle gole, di una buona dose di sentieri spettacolari e un'ottima varietà di paesaggi.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti