Consigli e curiosità sul Carnevale a Venezia

Il Carnevale di Venezia è il più bello d'Italia. Ecco consigli e curiosità interessanti: scopri quando si svolge e quanto dura, i giorni e le date in cui andare, la storia e le origini delle maschere, gli eventi più noti come il Volo dell'Angelo e la Festa delle Marie.

Ogni anno Venezia è sede di uno dei primi 10 carnevali del mondo. I canali, le ville, le strade della Serenissima vengono invase da persone da ogni parte d'Europa, che vogliono vivere la magia di una delle città più belle al mondo, tra elaborati costumi e sfarzosi balli in maschera. Se anche voi volete sapere proprio tutto sul Carnevale di Venezia questo post fa proprio al caso vostro: ecco informazioni e consigli per godere al meglio la visita del carnevale, ma anche notizie storiche e curiosità su affascinanti maschere e antiche tradizioni...

VEDI ANCHE: I CARNEVALI PIU' BELLI DEL MONDO

Quando si svolge e quanto dura il periodo di festa?

Costumi tradizionali
Le date e i giorni del carnevale veneziano cambiano di anno in anno. Il riferimento è il Mercoledì delle Ceneri: gli eventi in calendario vengono infatti distribuiti nell'arco dei 15-20 giorni precedenti all'inizio della Quaresima.

Quando andare?

Venezia di Notte
Come già accennato i festeggiamenti possono durare fino a 20 giorni , ma durante la prima settimana si concentrano generalmente gli eventi minori. Se volete vivere al 100% l'atmosfera carnevalesca i giorni migliori sono quelli compresi fra il giovedi ed il martedì grasso.

Storia e origini del Carnevale di Venezia: tra maschere e antiche tradizioni

Storia e origini del Carnevale di Venezia
Le tradizione del Carvevale è antichissima e non del tutto nota. Storicamente questa festa rappresenta una periodo di esaltazione generale: in tempi antichi il carnevale era un pretesto per sovvertire i soliti schemi gerarchici e sociali. In un clima di euforia collettiva, la gente del popolo, se adeguatamente mascherata, poteva burlarsi dei nobili, senza preoccuparsi di eventuali conseguenze; in questo periodo dell'anno non esistevano più distinzioni di classe. In principio il periodo carnevalesco era ben più lungo, durava addirittura per mesi e si concludeva con l'inizio della Quaresima.
Oggi la goliardia rimane immutata; la festa è l'ultimo sussulto prima del periodo liturgico più forte e importante.

Appuntamenti chiave, Eventi e feste in programma: ecco dove si svolge il carnevale!

Il Volo dell'Angelo
Ogni hanno si organizzano banchetti, balli in maschera, concerti, sfilate ed altri eventi sempre diversi. Piazza San Marco è il fulcro delle attività di Carnevale, ed è lì che si trovano i costumi più straordinari: tra gente che sfoggia il proprio travestimento con l'obiettivo di essere fotografata ed altri in cerca solo di divertimento.
Interessanti eventi si svolgono anche all'interno dell'Arsenale, magnifico complesso di cantieri navali, con spettacoli e rievocazioni, artisti di strada e gruppi musicali.
Ma tra tutto gli eventi ce ne sono alcuni che fanno ormai parte della tradizione:

  • Il Volo dell'Angelo
    Nel cinquecento si tenne il primissomo Svolo del Turco, un evento incredibile che diede il via alla tradizione del Volo dell'Angelo. Un acrobata turco raggiunse il punto più alto del Campanile di San Marco percorrendo una fune collegata ad una barca attraccata nel molo e successivamente si lanciò nel vuoto porgendo i suoi omaggi al Doge situato sulla balconata del Palazzo Ducale. Da allora l'evento venne riproposto in svariate forme fino ai nostri giorni.
  • La Festa delle Marie
    Questa ricorrenza ricorda un evento che accadde nel 943. Un gruppo di pirati rapì delle promesse spose durante la cerimonia collettiva della benedizione. Fu così che un gruppo di volontari capitanati dal Doge in persona inseguì ed uccise tutti i pirati riportando a casa sane e salve le giovani fanciulle. Da lì in poi ogni anno venne celebrata una festa commemorativa, e veniva imposto a dodici famiglie patrizie di provvedere alla dote di 12 spose povere di bella presenza. Durante la festa le giovani più belle della città (in principio dodici, oggi solamente tre) sfilavano per la città, presiedevano banchetti e funzioni religiose.

5 consigli per vivere la magia del Carnevale

Maschere tradizionali

  1. Indossate un costume!
    Non è obbligatorio indossare un costume e non tutti lo fanno. Ma non c'è proprio niente di più divertente che mascherarsi in occasione del Carnevale!
  2. Acquistate una maschera veneziana
    Se proprio non volete indossare un costume completo, comprate almeno una maschera veneziana, è comunque un souvenir affascinante come pochi altri! Per una maschera artigianale da portare a casa, consigliamo la visita di Mondonovo Maschere. Il proprietario, lo scultore Guerrino Lovato, è il re delle Maschere. Proprio nel suo laboratorio furono create le maschere utilizzate nel film "Eyes Wide Shut".
  3. Non perdete il Volo dell'Angelo
    Il Volo dell'Angelo è l'evento che apre il carnevale. Di certo non dovete perdervelo per nessuna ragione, ma ricordate di recarvi a Piazza San Marco entro e non oltre le 11, se non volete richiare di non vedere nulla.
  4. Fotografate le maschere più belle
    Parlando di Piazza San Marco, è assolutamente il posto migliore per scattare fotografie delle maschere più belle e dei costumi più elaborati. Vedrete il maggior numero di maschere tra le 10:00 e 16:00, durante i tradizionali cortei.
  5. Gustate le prelibate fritelle veneziane
    Le frittelle sono squisite palline di pasta fritta ripiene di crema o nutella e cosparse di zucchero a velo. Si trovano quasi esclusivamente durante il Carnevale, quindi approfittatene!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
  • Con le sue bellezze Venezia rende orgoglioso il Veneto e l'Italia intera...

    24 Febbraio 2016 15:59
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti