Carnevale di Venezia: Storia, Curiosità e Maschere

Qual è la storia del Carnevale di Venezia? A quanto risalgono le origini e i primi documenti? Ecco tutte la storia del Carnevale di Venezia raccontata in 6 tappe, con curiosità e le maschere più famose

Ogni anno Venezia è sede di uno dei primi 10 carnevali del mondo. I canali, le ville, le strade della Serenissima vengono invase da persone da ogni parte d'Europa, che vogliono vivere la magia di una delle città più belle al mondo, tra elaborati costumi e sfarzosi balli in maschera. Anche voi volete sapere proprio tutto sul Carnevale di Venezia? Ecco la storia, le origini e le maschere più famose, con notizie storiche e curiosità.

VEDI ANCHE: I CARNEVALI PIU' BELLI DEL MONDO

Storia e tradizioni: le origini del Carnevale di Venezia in 6 tappe

Storia e origini del Carnevale di Venezia

  1. I primi documenti
    Le prime tracce storiche del Carnevale di Venezia risalgono al 1094, a proposito dei festeggiamenti pubblici precedenti il periodo della Quaresima. Allora il Doge in carica era Vitale Falier.
    Ma i primi documenti ufficiali si hanno nel 1296, quando proprio il Senato della Repubblica dichiara l'ultimo giorno della Quaresima come festivo.
  2. Le radici ancestrali
    In realtà bisogna andare molto più indietro nel tempo, precisamente nei rituali pagani del passaggio dall'inverno alla primavera, o ai culti dionisiaci, o ancora ai Saturnalia latini. Il succo, in fondo è il medesimo: concedere ai ceti più umili l'illusione di diventare simili ai nobili, ai potenti, e di poterli pubblicamente burlare restando impuniti.
  3. I festeggiamenti passati alla storia
    Alcuni festeggiamenti per il carnevale di Venezia sono rimasti incisi nella storia, in gran parte per via della coincidenza con eventi storici di grande importanza.
    - E' il caso del 1571, con una sfilata di carri allegorici a simboleggiare la battaglia di Lepanto;
    - contorni differenti nel 1664, con una grandiosa festa in maschera e pompose sfilate per le nozze in casa Cornaro;
    - nel 1679 il Duca di Mantova organizzò un corteo con indiani, turchi e lottatori di colore che sfidarono 6 mostri.

  4. I carnevali veneziani del '700
    Siamo nella Venezia di Giacomo Casanova, nella città che diviene il tempio del piacere, un luogo in cui non opporre più resistenza alle tentazioni. La città diventa il fulcro dei divertimenti europei, e trova nel carnevale il suo culmine.

  5. La metamorfosi del XIX secolo
    La corrente romantica non può che fiorire nella città più bella del mondo, portando con se tutti quei connotati che sanciscono una netta cesura con il periodo precedente. Da Casanova si passa a esponenti come la Principessa Sissi, Ugo Foscolo, Lord Byron, ...

  6. Dalla rinascita ai giorni nostri
    Dopo un periodo di declino, nel 1979 il Carnevale di Venezia risorge, mantenendo quelle caratteristiche che lo rendono ancora oggi un evento di proporzioni mondiali, che attira visitatori da ogni parte del globo.

Le Maschere più Famose del Carnevale di Venezia

  1. La Baùta
    maschera bauta larva venezianaFra le più usate, è generalmente composta dal Tabarro, un lungo mantello nero, la Larva, una maschera bianca senza naso e bocca, e il copricapo tricorno.
  2. La Moretta
    maschera moretta venezianaE' considerata la versione femminile della Baùta, anche se originariamente veniva indossata dalle donne che andavano a far visita alle monache. Durante il carnevale, invece, garantiva l'anonimato e si prestava anche ad essere indossata per giochi erotici.
  3. Colombina
    maschera colombina venezianaA differenza delle precedenti, copre solo metà volto, ed è per certi versi più comoda. Viene decorata nei modi più svariati, da piume a decorazioni e intarsi vari, ve ne sono diversi modelli, anche molto costosi.
  4. Il Medico della Peste
    maschera medico della peste veneziaDalle fattezze di un uccello, ha le sue origini nel 1600, periodo per l'appunto della peste. La maschera veniva indossata dal dottore che faceva visita al lazzaretto, e deve la sua forma al fatto che il "becco" conteneva delle erbe per purificare l'aria infetta che si respirava.

5 consigli per vivere la magia del Carnevale

Maschere tradizionali

  1. Indossate un costume!
    Non è obbligatorio indossare un costume e non tutti lo fanno. Ma non c'è proprio niente di più divertente che mascherarsi in occasione del Carnevale!
  2. Acquistate una maschera veneziana
    Se proprio non volete indossare un costume completo, comprate almeno una maschera veneziana, è comunque un souvenir affascinante come pochi altri! Per una maschera artigianale da portare a casa, consigliamo la visita di Mondonovo Maschere. Il proprietario, lo scultore Guerrino Lovato, è il re delle Maschere. Proprio nel suo laboratorio furono create le maschere utilizzate nel film "Eyes Wide Shut".
  3. Non perdete il Volo dell'Angelo
    Il Volo dell'Angelo è l'evento che apre il carnevale. Di certo non dovete perdervelo per nessuna ragione, ma ricordate di recarvi a Piazza San Marco entro e non oltre le 11, se non volete richiare di non vedere nulla.
  4. Fotografate le maschere più belle
    Parlando di Piazza San Marco, è assolutamente il posto migliore per scattare fotografie delle maschere più belle e dei costumi più elaborati. Vedrete il maggior numero di maschere tra le 10:00 e 16:00, durante i tradizionali cortei.
  5. Gustate le prelibate fritelle veneziane
    Le frittelle sono squisite palline di pasta fritta ripiene di crema o nutella e cosparse di zucchero a velo. Si trovano quasi esclusivamente durante il Carnevale, quindi approfittatene!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
  • Con le sue bellezze Venezia rende orgoglioso il Veneto e l'Italia intera...

    24 Febbraio 2016 15:59
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti