10 Gesti da evitare all'Estero

Quali sono i gesti da evitare all'estero? Scopri come evitare figuracce iimbarazzanti: ecco il significato dei gesti della mano o del corpo nelle diverse culture del mondo!

copertina gesti mondoVi è mai capitato di trovarvi all'estero e di essere "guardati male" per un gesto per voi usuale, ma non usuale per il luogo in cui eravate? No? Beh, sappiate che siete sempre in tempo... Onde evitare occhiate negative, malintesi o addirittura di addentrarvi in situazioni pericolose, scorrete la nostra lista e memorizzate i 10 gesti in assoluto da evitare all'estero!

1 - Pugno in fronte in Brasile

01 pugno fronteMettere il pugno in fronte, magari mentre si emette una vocina stupida o un grugnito, nel Sud America e in particolare in Brasile significa dare dell'idiota. La scenetta comica può generare apprezzamento da chi vi sta attorno, ma non certo dal vostro interlocutore...

2 - Corna in Paesi Baltici, Brasile, Colombia, Portogallo, Spagna

02 gesto cornaIn tutti questi Paesi, il gesto delle corna ha lo stesso significato che aveva in origine anche in Italia: indica che il coniuge è infedele. In Italia le corna vengono usate anche in altre situazioni più o meno comiche, mentre nelle nazioni sopra citate il gesto viene preso sul serio... quindi attenzione!

3 - Mani ad angolo verso il basso in Grecia

03 mani ad angoloQuesto è un gesto che può accidentalmente capitare durante una conversazione, ma ricordate bene: se vi trovate in Grecia, tenere le mani ad angolo con la punta rivolta verso i genitali state dicendo che ignorate la persona che avete davanti.

4 - Pugno con pollice tra i denti in India e Pakistan

04 pugno pollice denti gestoQuesto gesto spesso usato dai bambini in India e in Pakistan può risultare molto offensivo, in quanto significa "invitare" l'interlocutore e tutta la sua famiglia ad andare a quel... Paese.

5 - Gesto del menefreghismo in Belgio e Tunisia

05 gesto menefreghismoQuello che per noi è il "gesto del menefreghismo", ovvero il far scivolare il dorso della mano sotto il mento verso l'esterno con una mossa rapida, in Belgio e in Tunisia significa essersi perso.

6 - Pugno stretto con il pollice tra indice e medio in Turchia, Russia, Indonesia

06 gesto pugno polliceQuesto gesto, similmente a quello del punto 4, nei Paesi sopracitati significa: fottiti! In altri Paesi addirittura simboleggia le... parti intime di una signora.

7 - Gesto dell'ombrello in Europa del sud e in Brasile

07 gesto ombrelloIl gesto da noi chiamato "gesto dell'ombrello" risulta molto offensivo in alcune zone dell'Europa meridionale - Italia compresa - e in Brasile: il significato è simile a "fottiti". Questo gesto viene molto usato dai tifosi calcistici come segno offensivo verso i supporter avversari.

8 - Altolà in Grecia, Messico, Medio Oriente, Africa

08 gesto altolaQuesto gesto, definito "moutza", è molto offensivo nei Paesi indicati: simboleggia infatti un grande disappunto. E' un gesto molto antico: risale addirittura all'antica Bisanzio, quando i criminali erano incatenati agli asini e fatti sfilare per le strade.

9 - Scuotere la testa in Grecia e Bulgaria

09 scuotere la testaNon è vero che alzare e abbassare la testa significa dappertutto sì, mentre scuotere la testa da destra verso sinistra vuol dire ovunque no: in Grecia e in Bulgaria i due gesti hanno il significato opposto. Occhio!

10 - Incrociare le dita in Vietnam

10 incrociare ditaSe in moltissimi Stati incrociare le dita significa augurare fortuna, in Vietnam questo è un gesto molto offensivo, se rivolto a un'altra persona: indica i genitali di una donna.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti