Cosa vedere a Seoul in un giorno

Quali sono i luoghi di interesse principali di Seoul? Come visitare la città della Corea in un solo giorno e vedere più cose possibili? Ecco informazioni e consigli utili su cosa fare, cosa vedere e dove mangiare a Seoul!

immagine copertina 13Un viaggio in Corea del Sud? Non potete non visitare Seul, la sua immensa capitale (Seoul per gli anglofoni). In questa bizzarra città asiatica si trova sempre qualcosa da fare o da vedere. Seul sa stupire i suoi visitatori, a qualsiasi ora del giorno e della notte. E' una città strana dove le dicotomie tradizionale/moderno, orientale/occidentale, religioso/laico sussitono mischiandosi e creando singolari alchimie. Ma se il tempo è tiranno, cosa poter ammirare in sole 24 ore? Vi presentiamo 3 mini-tour a tema.Ognuno prevede 3 tappe, affrontabili singolarmente oppure a scelta due su tre. Se, invece volete fare una toccata e fuga di ogni attrazione cercando di coglierne il meglio, sfruttate il più possibile il tempo a vostra disposizione! Voi quale scegliereste?

Prima di partire: Consigli utili per il tuo itinerario

consigli okIniziamo con alcune informazioni utili, in modo da poter visitare la città sicuri e tranquilli.

Documenti

Il passaporto è indispensabile. Deve avere una validità residua di almeno 3 mesi alla data di arrivo nel Paese. Non occorre alcun visto per i cittadini italiani che si recano per soli motivi di turismo e per soggiorni inferiori a 90 giorni, a condizione di non svolgere attività remunerate.
Se il vostro soggiorno dovesse superare questa soglia, è necessario munirsi di un visto. Potrete richiederlo presso l'Ambasciata della Repubblica di Corea a Roma oppure presso il Consolato del Paese a Milano. Fatto ciò, entro 90 giorni dal proprio arrivo in Corea del Sud è necessario richiedere la Alien Registration Card presso il locale Ufficio di Immigrazione, presentando il proprio passaporto, una foto e il pagamento di 10.000 Won (1 Euro = 1200 Won circa). Il tempo medio di attesa per ottenere la carta é di 10 giorni circa. Al completamento definitivo del periodo di soggiorno, tale documento deve essere restituito alle Autorità di Immigrazione presso l'aeroporto o il porto di partenza.
All'arrivo in Corea del Sud è necessario compilare la dichiarazione di arrivo denominata Arrival Card (una per passeggero), la Custom Declaration (una per famiglia) e il Quarantine Questionnaire (allegato alla dichiarazione doganale).
E' bene informarsi sui prodotti consentiti e non presso l'Ambasciata di Repubblica di Corea a Roma o visitando il sito delle dogane coreane (www.customs.go.kr/eng) per poi eventualmente dichiarare ciò che è necessario.

Sicurezza

La situazione generale, cristallizzata nel 1953 grazie ad una tregua armistiziale tra Corea del Nord e Corea del Sud, è caratterizzata da un alternarsi di fasi di tensione e distensione. Limitati episodi di schermaglie tra i due eserciti si verificano con una certa frequenza nella zona a ridosso del confine tra le due Coree, con scambi di artiglieria sia a terra che in mare. Da evitare, quindi, le aree militari e la zona di confine del Paese. In generale, la situazione interna è sotto il rigido controllo delle autorità locali. In situazioni di emergenza, è possibile rivolgersi all'Ambasciata di Svezia a Pyongyang, che cura per conto dell'Italia le questioni consolari in Corea del Nord (www.swedenabroad.com/pyongyang). In ogni caso, l'Ambasciata d'Italia a Seul (www.ambseoul.esteri.it) è competente ad agire anche a tutela dei connazionali che dovessero trovarsi in situazioni di emergenza nella Corea del Nord.
Il Paese è sostanzialmente sicuro ma è comunque consigliabile essere prudenti. La presenza della Polizia è capillare, ma spesso gli agenti non parlano lingue straniere.
Si consiglia, comunque, di registrarsi su DoveSiamoNelMondo sul sito della Farnesina (www.viaggiaresicuri.it).

Sanità

La situazione sanitaria è in generale molto buona nel Paese. Il personale medico è competente, soprattutto nelle principali città coreane. Alcune strutture ospedaliere, soprattutto nelle grandi metropoli, sono anche dotate di cliniche internazionali, con medici e paramedici che parlano inglese e/o altre lingue. I costi di ricovero ospedaliero per i cittadini stranieri sono elevati. Per tale motivo si consiglia di stipulare, prima della partenza, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. A Seul esiste un centro di assistenza medica operativo h24: il Seoul Global Center. E' a disposizione degli stranieri che risiedono o sono in visita nel Paese. La struttura permette di poter usufruire di un'ampia gamma di servizi medici. Il personale parla correttamente inglese. E' raccomandabile, previo parere medico, la vaccinazione contro l'epatite virale di tipo B (adulti non sensibilizzati e bambini) e contro l'encefalopatia giapponese (bambini) in quanto presente soprattutto durante la stagione delle piogge. Si consiglia, inoltre, la vaccinazione antitifica.

Come arrivare e come muoversi

Seul possiede anche un magnifico aeroporto internazionale ed intercontinentale, situato a 70 km dalla città. È il più grande aeroporto in Corea del Sud, nonchè uno dei più grandi e trafficati del mondo. Per sette anni consecutivi, dal 2005 al 2012, è stato valutato come migliore aeroporto mondiale dalla Airports Council International.
La Città offre un sistema unificato di pagamento dei mezzi di trasporto. E' possibile, quindi, utilizzare diversi mezzi (metropolitana, autobus, treni) per uno stesso viaggio senza dover acquistare vari e differenti biglietti. Il tempo trascorso per cambiare mezzo non deve, però, superare i 30 minuti o i 60 tra le ore 21.00 e le 7.00. Per ottenere una tariffa scontata e' necessario utilizzare una carta prepagata chiamata T-Money, da passare su apposite macchine di lettura all'ingresso e all'uscita dei varchi della metro e all'inizio e alla fine di ogni viaggio sugli altri mezzi di trasporto pubblici. Il sistema prevede il pagamento di un percorso base di 1050 Won se si utilizza la T-Money (altrimenti di 1150 won); esso aumenta di 100 Won ogni 5 km percorsi.
La capitale e le altre principali città offrono un efficiente servizio di taxi, facilmente reperibili a qualsiasi ora. La tariffa base si aggira intorno ai 3000 Won di giorno (3600 dopo le 23) per i taxi comuni, mentre è maggiore per quelli di lusso (limousine, di colore nero).Tutti i taxi sono dotati di sistema di pagamento con carta di credito e T-Money. E' consigliabile munirsi di indirizzo scritto in lingua coreana da fornire al tassista all'inizio della corsa. Se non siete in grado di tradurre, potete contattare il servizio di interpretariato gratuito al numero riportato all'interno del taxi.
Gli stranieri possono noleggiare un'auto purchè:

  • Abbiano esperienza di guida superiore ad un anno nel proprio Paese;
  • Siano in possesso di patente internazionale;
  • Abbiano un'età superiore a 21 anni;
  • Siano muniti di passaporto.

Mini-tour Benessere e Bellezza

tour benessereIl primo mini-tour che vi proponiamo è tutto incentrato sul prendersi cura di sè sotto diversi aspetti. Insomma, una giornata dedicata solo a voi stessi, ma in tipico stile coreano.

VEDI ANCHE: LE SPA PIU' BELLE DEL MONDO

1° tappa: Myeongdong

myeongdongE' il movimentato quartiere dello shopping, nonchè Mecca indiscussa della cosmesi. Non sarà di certo un caso che milioni di donne coreane dedichino quasi un'ora al giorno alla propria pelle per averla setosa, chiara e senza imperfezioni. Qui, infatti, troverete decine di negozi che vendono maschere di bellezza, uno in fila all'altro. Essi si mischiano alle bancarelle dello street food e alle vetrine dei grandi brand internazionali. Un luogo caotico, specialmente nel tardo pomeriggio. Ma ne varrà la pena e avrete un viso di porcellana.

  • Trascrizioni coreane: Hangul: 명동; Hanja: 明洞
  • Come arrivare: Stazione 424, Myeong-dong, Metro Linea 4. Vi sono inoltre molti bus interni ed esterni alla città che vi passano attraverso.

2° tappa: Insa-dong

sin yetchatjipSiete in Asia e avete fatto shopping districandovi nel quartiere più caotico della città alla ricerca di miracolose maschere di bellezza: cosa dovete concedervi ora per il vostro benessere? E' ovvio, una tipica e tradizionale tazza di tè! Nonostante l'incredibile ascesa di Starbucks (con quasi 300 punti vendita), la tradizione coreana delle sale da tè resiste. Nel piccolo e affollatissimo quartiere di Insa-dong, tra gallerie artigiane e negozi di souvenir, se ne trovano alcune davvero interessanti. Tra queste la Sin Yetchatjip, una delle più antiche e all'interno di un hanok, la casa tradizionale coreana. La troverete in fondo a un vicoletto nascosto alla confusione (33-1, Insadong-gil, Jongno-gu, Seoìul). In questa magica oasi troverete un po' di pace e fuggirete dalla confusione della capitale, gustandovi una delle diverse varietà di tè presenti nel menù.

  • Trascrizioni coreane: Hangul 인사동; Hanja 仁寺洞
  • Come arrivare: in metropolitana scendere alla Stazione Jonggak (Stazione 131 della Linea 1); oppure alla Stazione Jongno 3-ga (Stazione 130 della Linea 1, Stazion 329 della Linea 3, Stazione 534 della Linea 5); o anche alla Stazione Anguk (Stazione 328 della Linea 3). Se volete approfondire, la Seoul Metropolitan Rapid Transit Corporation ha pubblicato una guida gratuita in inglese, giapponese e cinese con 8 piccoli tour attraverso la metropolitana. Potrete trovare la guida in 44 stazioni chiamate Itaewon Station sulla Linea 6 e Gwanghwamun Station sulla Linea 5.

3° tappa: mercato delle medicine di Seul (Yangnyeongsi)

mercato ginseng rossoE' sì un mercato che offre medicinali, ma tutti i vostri sensi saranno rapiti dalle meravigliose ed uniche terapie esposte dai venditori. Vi farete catturare dai campioncini gratuiti di tè medicinale che vi verranno offerti e vi "perderete" nello scoprire la tradizionale medicina coreana. Qui non potrete esimervi dal comprare un po' di Ginseng Rosso della Corea, famoso in tutto il mondo. Si dice possa curare praticamente ogni sorta di male. Dirigetevi poi verso il Museo di Erbe Medicinali Yangnyeongsi, completamente gratuito.

  • Trascrizione coreana: 대구약령시 한의약박물관
  • Info: il museo è aperto dal Martedì alla Domenica, dalle 10 alle 17. La visita dura circa un'ora. Sito in inglese.
  • Come arrivare: 49, Dalgubeol-daero 415-gil, Jung-gu, Daegu 대구광역시 중구 달구벌대로415길 49 (남성로)

Mini-tour Arte

tour arte
Un piccolo tour per ammirare le bizzarre architetture moderne della capitale e la sua effervescente creatività.

1° tappa: Dongdaemun Design Plaza

dongdaemun design plazaGià prima del 2010, quando Seul venne nominata Capitale Mondiale del Design, questa megalopoli era uno dei punti di riferimento delle nuove tendenze architettoniche ed artistiche del continente asiatico. L'intero arredo urbano della capitale è pieno di grattacieli, opere ed aree progettate da architetti di fama internazionale. Ultima in ordine di tempo è Dongdaemun Design Plaza, dalla forma atipica e dall''inconfondibile tratto di Zaha Hadid. Al suo interno vi troverete sale per conferenze, mostre, esibizioni, un museo del design, caffè, ristoranti e negozi aperti 24 ore.

  • Trascrizione coreana: 동대문 디자인플라자
  • Info: 281 Eulji-ro, Jung-gu, Seoul
  • Come arrivare: Metropolitana Incheon Line 3 Seoul - Line 9 extension Bundang Line extension Shinbundang Line extension Sinansan Line Suin Line AREX extension Sosa-Daegok Line Sosa-Wonsi Line

2° tappa: Trick Eye Museum

museo illusioni otticheDirigetevi nella zona dell'Università di Hongdae e visitate il museo più famoso della Corea: il Trick Eye Museum. Il Museo delle Illusioni Ottiche vi permetterà di scattare fantastiche fotografie e potrete così ingannare tutti i vostri contatti dei vari social network o della vostra rubrica di Whatsapp con immagini che vi immortalano mentre lottate contro dragoni, scalate muri e perfino mentre levitate!

VEDI ANCHE: I MUSEI PIU' STRANI DEL MONDO

  • Trascrizione coreana: 트릭아이미술관
  • Info: 20, Hongik-ro 3-gil, Mapo-gu, Seoul 서울특별시 마포구 홍익로3길 20 (서교동), Aperto tutto l'anno; Tour: 60/90 minuti.
  • Come arrivare: Metropolitana Hongik University Station (Line 2), Exit 9. Proseguire per 150 m, attraversare la strada e girare a sinistra in Hongik-ro Street. Proseguire per 120 m, girare alla seconda strada a destra (tra TonyMoly e Holika Holika). Continuare per 100 m fino ad arrivare al museo, sulla destra.

3° tappa: MMCA e giro dei murales

the more the better museo arte modernaLa scena artistica è tutta un fermento di idee, nuove visioni e sperimentazioni. Visitate il MMCA, il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Gwancheon, poco fuori città. Vi stupirà con le sue 6500 opere esposte, tra cui The More the Better: una torre di quasi 20 metri e 1003 monitor che proiettano un flusso video psichedelico ininterrotto. Da non perdere anche il giro dei murales, sparsi per la città: dal Mullae Art Village agli stretti vicoli di Hongdae.

  • Trascrizione coreana: 국립현대미술관 (서울관)
  • Info: 30, Samcheong-ro, Jongno-gu, Seoul 서울특별시 종로구 삼청로 30 (소격동); Aperto tutto l'anno dalle 10:00 alle 18:00 (Mercoledì e Sabato fino alle 21:00); Tour circa due ore.
  • Come arrivare:Metropolitana Anguk Station (Line 3), Exit 1 - oppure Gwanghwamun Station (Line 5), Exit 2. Girare attorno al Palazzo Gyeongbokgung e seguire la parte est delle mura di quest'ultimo per circa 5 minuti, il museo lo troverete dall'altra parte della strada.

Mini-tour Antiche Tradizioni

tour tradizioneSe volete scoprire la vera Seul questo tour fa per voi!

1°tappa: Bukchon Hanok Village

bukchon hanok villageVedrete con i vostri occhi uno spaccato architettonico della Corea tradizionale. Luogo perfetto per ammirare botteghe artigiane, sperimentare l'arte della lavorazione della ceramica o imparare a dipingere alla maniera tradizionale. Di giorno il villaggio è molto frequentato, ma al mattino presto e la sera è un'ottima isola di quiete in questa frenetica metropoli.

  • Trascrizione coreana: 북촌한옥마을
  • Info: 37, Gyedong-gil, Jongno-gu, Seoul 서울특별시 종로구 계동길 37 (계동); Aperto tutto l'anno; Tour a piedi: circa 3 ore e mezza
  • Come arrivare: Anguk Station → Bukchon Culture Center Street → Gahoe-dong 11beonji → Hansangsu Embroidery Workshop → Gahoe Folk Drawing Shop → Bukchon Museum 'Old Fragrance' → Anguk-dong house of Yun Boseonga → Anguk Station

2° tappa: Giardini Segreti

changdeokgungNonostante Seul sia ormai una città iper moderna, il suo territorio nasconde moltissimi tesori tradizionali. Uno di questi è un lascito della dinastia Choson, il cui regno durò dal 1392 al 1910. Si tratta di uno dei cinque palazzi reali di Seoìul, il Changdokgung, Patrimonio Unesco. Esso nasconde un incredibile Huwon (il giardino di dietro), il cui accesso un tempo era riservato esclusivamente alla famiglia reale. Perdersi in questi splendidi ed armonici giardini, tra centinaia di specie d'alberi secolari e piccoli laghetti, può regalare dei momenti d'impareggiabile serenità e pace interiore.

  • Trascrizione coreana: 창덕궁과 후원
  • Info: 99, Yulgok-ro, Jongno-gu, Seoul 서울특별시 종로구 율곡로 99 (와룡동); Chiuso il Lunedì
  • Come arrivare: Metropolitana: Jongno 3 (sam)-ga Station (Subway Line 1, 3 or 5), Exit 6. Camminare per circa 10 minuti per giungere all'ingresso del palazzo. Oppure: Anguk Station (Seoul Subway Line 3), Exit 3. Camminare sempre dritto dall'uscita per circa 5 minuti per arrivare all'ingresso del palazzo. / Autobus: Numeri 7025, 151, 162, 171, 172, 272 o 601 e scendere alla fermata Changdeokgung Palace.

3° tappa: Tempio Bongeunsa

bongeunsa templeUn tempio in mezzo ai grattacieli? Ebbene sì! Il tempio Bongeunsa è situato tra le altissime strutture del quartiere finanziario di Seul, Gagnam. Iscrivetevi all'attività "la vita del tempio" e fatevi introdurre alla cultura buddhista grazie ad una cerimonia del tè, alla costruzione di una lanterna ed all'allenamento mentale. Lascerete la città rilassatissimi!

  • Trascrizione coreana: 봉은사 (서울)
  • Info: 531, Bongeunsa-ro, Gangnam-gu, Seoul 서울특별시 강남구 봉은사로 531 (삼성동)
  • Come arrivare: Metropiltana Bongeunsa Temple Station (Seoul Subway Line 9), Exit 1. Camminare sempre dritto per 150 m.

Cosa e dove mangiare

cibo coreanoLa cucina coreana, pur essendo vicendevolmente influenzata da quella cinese e giapponese, possiede comunque piatti propri e tipici con sapori che la distinguono dalle due "cugine". Con esse ha, però, ha in comune l'uso delle bacchette. Gli ingredienti della cucina coreana sono, in gran parte, uguali a quelli della cucina italiana. La differenza si trova nell'uso e nei modi di preparazione. Un esempio sono i pomodori, molto consumati durante i pasti in Corea. Essi non vengono, però, considerati come verdura bensì come frutta. Per tale ragione vengono serviti alla fine del pasto, addolciti con enormi quantità di zucchero.
Immancabile, sulle tavole di Seul, è il riso al vapore insaporito con una varietà di salse, spesso anche molto piccanti. Quelli che, però, potremmo considerare piatti nazionali sono essenzialmente due: il bulgogi, delle fettine di manzo cotte direttamente a tavola su di un braciere a carbone e il kimchi, un apprezzatissimo mix di verdure (cavoli, cipolle e rape, principalmente) condite con aglio e pepe e fermentate anche per diverse settimane. In estate, quando la fermentazione è più veloce, questa pietanza viene invece chiamata kimjiang. Il sinsollo, un'antichissima ricetta popolare, è a base di verdure, carni, uova e noci, anch'essi cotti a tavola davanti ai propri ospiti.
Per quanto riguarda le bevande, a Seul troverete dei buonissimi vini locali. I più conosciuti sono lo Yakju e il Takju, ricavati dai cereali. Da non perdere il soju, una grappa dall'altissima gradazione alcolica.

I migliori Locali dove mangiare:

  • The Beastro
    Ottimi prezzi e bella location per uno dei migliori locali della capitale. Ottima anche la qualità delle pietanze servite.
    Sito web: www.thebeastroseoul.com - Tel.: +82 2 334 2500 - Indirizzo: 8, Wausan-ro 21-gil, Mapo-gu - Seul
  • Bean Brothers
    Uno dei bar più frequentati di Seul, grazie soprattutto al suo meraviglioso caffè (molto simile, ma non uguale, al nostro) che lo ha reso celebre nelle recensioni online. - Sito web: www.beanbrothers.co.kr - Tel.: +82 2 6204 7888 - Indirizzo: 368-3, Hapjeong-Dong, Mapo-Gu - Seul
  • JinOkHwa Halmae Dakanmari
    La cucina tipica della Corea del Sud trova qui la sua massima espressione. E' un delizioso ristorantino al centro di Seul, consigliato soprattutto per chi ama scoprire i sapori locali. - Sito web: www.darkhanmari.co.kr - Tel.: +82 2 2275 9666 - Indirizzo: 265-22, Jongno 5-ga, Jongno-gu - Seul

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti