Come organizzare un viaggio in bici

Come organizzare un viaggio in bici? Scopri itinerari in Italia, Europa e nel Mondo, consigli per gruppi organizzati o tour in solitaria, info sulla migliore bicicletta da viaggio e sull'equipaggiamento per cicloturismo.

copertina cicloturismoAnche voi amanti dello sport e del turismo responsabile ed ecosostenibile? Allora ecco una guida pratica che può fare al caso vostro! Tutti i Paesi del mondo si stanno attrezzando per creare percorsi ciclabili adatti a chi vuole intraprendere in sella alla propria bici una vacanza di più giorni, snodata all'interno di bellissimi paesaggi e capace di donare relax e un riavvicinamento con la natura. Leggete i nostri consigli!

Dove andare: itinerari in italia, Europa e nel Mondo

01 itinerariSiete curiosi di scoprire gli itinerari da cicloturismo più belli in Italia, in Europa e nel Mondo? A voi una lista!

VEDI ANCHE: LE CITTA' BIKE FRIENDLY IN ITALIA

  • La Route Verte, Canada: una delle ciclabili più percorse del mondo, ha una lunghezza di circa 500 km e taglia il Quebec da est a ovest, unendo svariati siti d'interesse;
  • Munda Biddi, Australia: circa 100 km di tracciato sterrato da suddividere in diverse tappe per poter godere di tutte le attrazioni;
  • Avenue Verte, la ciclabile Parigi - Londra: pista di ben 400 km che passa attraverso ferrovie abbandonate, strade di campagna, ciclabili preesistenti della Francia del Nord e del Sud dell'Inghilterra;
  • Ciclabile Vienna - Budapest: itinerario prevalentemente pianeggiante che passa attraverso l'Austria, la Slovacchia e l'Ungheria lungo le sponde del Danubio. Lunghezza totale: 317 km;
  • Ciclovia dei Borboni: collega Napoli e Bari con un percorso pianeggiante di 334 km. Molto ricca e varia dal punto di vista paesaggistico;
  • Itinerario della Valsugana: percorso di 83 km che costeggia il fiume Brenta e unisce Borgo Valsugana con Bassano del Grappa, passando per le splendide zone di Levico Terme e del lago di Caldonazzo.

VEDI ANCHE: LE CITTA' BIKE FRIENDLY IN EUROPA

La bicicletta da viaggio perfetta

02 bici da viaggioMunitevi di una city bike o di una mountain bike almeno di fascia media (evitando quelle da € 50, per intenderci), e assicuratevi che abbia il portapacchi, minimo 3/4 cambi di velocità, camere d'aria e copertoni intatti, freni funzionanti, sella comoda. Non usate bici eccessivamente pesanti: avrete troppo peso da portare con voi ogni giorno! E infine ricordatevi di avere sempre sotto il sellino il kit aggiusta bici, per eventuali forature.

Equipaggiamento per cicloturismo: ecco cosa portare

03 equipaggiamento cicloturismoL'equipaggiamento è importante, anzi è tutto: dovete selezionare accuratamente le cose necessarie in modo da avere con voi l'essenziale e ridurre il peso. Le cose che non possono mancare per la vostra vacanza sono:

  • Tessuti traspiranti e vestiario ad hoc per il ciclista;
  • Guanti, casco e occhiali;
  • Crema protettiva (se viaggiate con il sole);
  • Kway utile in caso di pioggia;
  • Mini valigetta da pronto soccorso;
  • Portapacchi e borse: avvaletevi di portapacchi e borse laterali ed evitate lo zaino, perché questo rischia di pesare troppo sulle vostre spalle;
  • Filo e sapone, indispensabili per lavare e stendere.

Gruppi organizzati o tour in solitaria?

04 tour solitaria organizzatiDecidere di fare parte di un gruppo organizzato è utile se non si ha tempo né voglia di pensare a un itinerario o non si ha sufficiente dimestichezza con le prenotazioni: ricordatevi infatti che un tour di più giorni richiede tappe e pernottamenti, che sia in campeggi o in B&B. Un tour organizzato però può essere vincolante in termini di orari e percorsi, mentre se viaggiate in solitaria avete l'opportunità di autogestirvi in tutto e per tutto e di decidere magari di effettuare una piccola deviazione o di fare una tappa aggiuntiva per vedere un punto di interesse.
Inoltre, in caso di emergenze (ad esempio cadute accidentali o forature), in un tour organizzato c'è sempre chi è in grado di darvi una mano, mentre se si è da soli potete contare solo sulle vostre forze.
Sta dunque a voi capire cosa è meglio per la vostra vacanza: non esiste un'opzione migliore o peggiore, ma esiste ciò che è più opportuno per voi.

10 consigli per chi vuole viaggiare in bicicletta

05 consigli cicloturismoSe viaggiate per la prima volta in bici, ecco qualche consiglio utile per affrontare la vostra vacanza cicloturistica:

  1. Allenamento: non trascurate mai l'allenamento preparatorio: non potete rischiare di trovarvi nel bel mezzo della vostra vacanza a non avere più forze. Rivolgetevi a qualcuno di più esperto e chiedete consigli su un piano di allenamento, che deve iniziare qualche mese prima della partenza;
  2. Lunghezza tappe: in base al percorso scelto e al vostro allenamento, programmate tappe che possono variare dai 40Km agli 70Km. Prendetevi tutto il tempo per rilassarvi e per visitare i luoghi d'interesse, senza farvi fretta. In fondo state cercando relax, gusto?
  3. Prenotazione alberghi: cercate alberghi lungo il vostro percorso, e assicuratevi che siano attrezzati per ospitare bici in sicurezza e per permettere al proprietario di fare una mini manutenzione (ad esempio, che abbiano una pompa e qualche kit più evoluto di quello che trasportate);
  4. Trasportare biciclette in treno: sia in Italia che nel resto del mondo è possibile trasportare biciclette sul treno, ma non tutti i treni effettuano questo servizio. Guardate dunque sul tabellone quali sono attrezzati per il trasporto bici, e informatevi sull'eventuale sovrapprezzo. Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione del sito Trenitalia apposita per il trasporto bici; la bici è trasportabile gratuitamente alle seguenti condizioni sui treni nazionali e regionali, mentre sui treni internazionali c'è un costo aggiuntivo (es. Italia - Svizzera, Italia - Austria e Italia - Germania: € 12);
  5. Trasporto biciclette in aereo: è possibile trasportare bici nelle stive degli aerei purché esse siano accuratamente imballate, con i pedali rimossi, il manubrio bloccato e le camere d'aria sgonfie. Generalmente si paga un sovrapprezzo: ad esempio con Ryanair si possono trasportare bici fino a 30 kg, smontate e contenute in scatole o borse protettive (per maggiori info cliccare qui) a un sovrapprezzo di € 60 / € 70 euro. Con Alitalia è possibile trasportare gratuitamente bicliclette fino a 23 kg (info: sito Alitalia);
  6. Borse da viaggio: esistono moltissimi modelli di borse da viaggio da mettere lateralmente. Essendo una parte fondamentale dell'equipaggiamento, non risparmiate: piuttosto preferite un modello superiore ma che vi garantisce resistenza all'acqua e all'usura. Il range di prezzi varia da € 16 a € 130 circa; tra i modelli più diffusi spiccano il Back Roller Classic e l'Aqua Back;
  7. Corso per aggiustare una bici: se non vi sentite sicuri sulle modalità di riparazione ad esempio della camera d'aria, chiedete consulenza a un esperto o iscrivetevi a un corso. Sappiate che le forature sono ahinoi frequenti, e se si è capaci si aggiusta il tutto in meno di 10 minuti;
  8. Alimentazione: non appesantitevi troppo. Iniziate con una colazione energica e un mix di carboidrati e proteine sia a pranzo che a cena, senza esagerare. Concedetevi snack a metà mattina e a metà pomeriggio, con frutta secca, cracker, barrette;
  9. Leggete e informatevi: chiedete, leggete e informatevi circa l'itinerario che vi interessa, eventuali punti da vedere nelle zone etc. Partecipate a forum e community online o leggete i siti turistici di riferimento, in modo da organizzare il vostro viaggio al top;
  10. Analisi della pendenza: non fatevi prendere dalla foga dell'itinerario più bello del mondo: dovete anche capire se rientra nelle vostre possibilità fisiche. Analizzate la tendenza, il tipo di strada (sterrato etc) e fate tutte le valutazioni del caso.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti