Classifica delle Città più Inquinate d'Italia del 2016

Quali sono le zone e le regioni del bel paese con maggiore concentrazione di polveri sottili e smog? Scoprilo nella Classifica delle 10 Città più Inquinate d'Italia secondo i dati raccolti da Legambiente. Milano, Frosinone o Palermo, quale sarà la più inquinata?

Il problema dell'inquinamento è una costante della nostra civiltà, e il particolato atmosferico, vale a dire le polveri sottili, è ormai considerato da anni tra gli inquinanti che hanno il maggior impatto sulla salute delle persone, un problema quindi non più solo ambientale, ma anche di salute. Come ogni anno, Legambiente ha stilato il rapporto sull'inquinamento delle città italiane che non lascia molti dubbi: in Italia oltre il 50% delle città monitorate presenta livelli di pm10 superiori a quelli consentiti. Ovviamente molto dipende dal traffico, ma il contributo maggiore è dovuto all'inquinamento industriale e agli impianti di riscaldamento.

VEDI ANCHE: LE CITTA' MENO INQUINATE D'ITALIA

Il Decreto Legislativo 15/2010 pone come limite per la concentrazione di pm10 il valore di 50 μg/m3 come media giornaliera da non superare per più di 35 volte in un anno. Legambiente ha stilato la classifica dei capoluoghi di città in cui almeno una delle centraline urbane di monitoraggio ha superato i 35 giorni previsti dalla legge con una concentrazione superiore a 50 μg/m3 come media giornaliera.
Vediamo quindi quali sono le 10 città italiane più inquinate secondo la classifica di Legambiente, prendendo in considerazione la centralina peggiore (che ha presentato il maggior numero di superamenti) della città.

10 - Monza, Lombardia

Monza

  • Centralina peggiore: Via Machiavelli
  • Giorni di superamento: 88

Siamo a nord, precisamente in Lombardia, regione che ha visto unaq grandissima percentuale di centraline superare ampiamente il limite, e la situazione a Monza e in tutta l'area della Pianura Padana è sicuramente tra le peggiori in Italia, per via dell'alto tasso di inquinamento e smog.

9 - Lodi, Lombardia

Lodi

  • Centralina peggiore: Viale Vignati
  • Giorni di superamento: 90

Scaliamo la classifica senza spostarci di molto. Ancora una città lombarda occupa la nona posizione: si tratta di Lodi, in cui le centraline hanno registrato un superamento della soglia consentita per ben 90 giorni nell'ultimo anno.

8 - Venezia, Veneto

Venezia

  • Centralina peggiore: Mestre - Via Beccaria
  • Giorni di superamento: 91

Siamo in Veneto, che si conferma come la maglia nera tra le regioni d'Italia per l'inquinamento esattamente come negli anni passati. La situazione a Venezia è piuttosto critica, è la colpa è imputabile alle importanti zone industriali.

7 - Cremona, Lombardia

Cremona

  • Centralina peggiore: Via Fatebenefratelli
  • Giorni di superamento: 92

Nella città lombarda di Cremona il limite è stato ampiamente superato per 92 giorni, e non è il traffico la principale causa degli alti livelli di polveri sottili nell'aria: la maggiore responsabilità dell'inquinamento atmosferico da Pm10 va infatti attribuito alle emissioni industriali.

6 - Asti, Piemonte

Asti

  • Centralina peggiore: Baussano
  • Giorni di superamento: 92

Ci spostiamo in Piemonte con la situazione piuttosto critica in cui verte la città di Asti, in cui il rapporto di Legambiente ha evidenziato il superamento del limite massimo giornaliero di 50µg/m³ e tale limite per più di 92 volte in un anno, una condizione piuttosto grave che ha richiesto disposizioni immediate da parte del Comune per tentare di arginare il problema.

5 - Torino, Piemonte

Torino

  • Centralina peggiore: Rebaudengo
  • Giorni di superamento: 99

Il capoluogo piemontese si piazza in decima posizione. Il Piemonte ha un'alta percentuale di centraline che hanno superato il limite, particolarmente complicata è la situazione nella città di Torino, dove tutte le centraline sono ampiamente oltre il limite.

4 - Milano, Lombardia

Milano

  • Centralina peggiore: Senato
  • Giorni di superamento: 101

Al quarto posto si piazza la città di Milano, tra le più inquinate d'Italia, in cui le centraline hanno superato i limiti consentiti per ben 92 giorni. Anche qui il problema principale è il massiccio traffico veicolare, a cui il comune sta cercando di porre rimedio alla situazione con una serie di misure volte al contenimento dell'inquinamento atmosferico, tra cui le limitazioni alla circolazione dei veicoli.

3 - Vicenza, Veneto

Vicenza

  • Centralina peggiore: Quartiere Italia
  • Giorni di superamento: 110

L'aria che si respira a Vicenza è tra le peggiori del Veneto, secondo il rapporto di Legambiente, ciò che appare chiaro dall'analisi dei dati delle tre centraline di Vicenza (quartiere Italia, quartiere Ferrovieri e San Felice) è che il problema principale è legato principalmente alla mobilità e all'immissione in atmosfera di inquinanti dovuti all'uso eccessivo di mezzi privati con motore a scoppio.

VEDI ANCHE: LE CITTA' PIU INQUINATE DEL MONDO

In tal senso, si sta cercando di operare verso una riduzione dell'uso dei veicoli attraverso interventi volti ad aumentare la ciclabilità nel territorio vicentino, ma anche attraverso un netto potenziamento dell'offerta di trasporto pubblico, sempre più necessario.

2 - Pavia, Lombardia

Pavia

  • Centralina peggiore: Piazza Minerva
  • Giorni di superamento: 114

Medaglia d'argento per la splendida cittadina universitaria di Pavia, la quale ha totalizzato ben 114 giorni di superamento nell'arco dell'anno.

1 - Frosinone, Lazio

Frosinone

  • Centralina peggiore: Scalo
  • Giorni di superamento: 115

Frosinone si conferma la città più inquinata d'Italia, con un record negativo di 115 giorni di superamento. Il capoluogo ciociaro si aggiudica questo infelice primato per via dell'alta percentuale di traffico.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti